La scuola vuole che i pesci si arrampichino sugli alberi

0

Siamo abituati a vedere la scuola in questo modo senza più riuscire ad aprire gli occhi.

Forse è arrivato il momento di abbandonare tutte le vecchie e antiquate idee sulla scuola e sul suo sistema, apportare un cambiamento non solo è possibile ma anche necessario.

 

 

Albert Einstein disse: “ognuno è un genio. Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido”.

Partiamo da questo per giudicare l’efficacia del sistema scolastico moderno.

C’è da essere orgogliosi per quello che la scuola ha fatto? Trasformare milioni di persone in robot. E’ divertente? Ti rendi conto di quanti bambini sono come il pesce di Einstein? Nuotano controcorrente per le classi senza mai trovare il loro talento e pensando di essere stupidi e inutili.

Beh, il momento è arrivato, basta scuse, la scuola va giudicata per quello che realmente è: assassina di creatività, individualità e stupratrice intellettuale. E’ un’istituzione antica ed è sopravvissuta alla sua stessa utilità.

 

Questo è un telefono moderno:

 

Questo invece è un telefono di 150 anni fa:

 

C’è una certa differenza, non è così?

 

Questa è una macchina di oggi:

 

Questa è un auto di 150 anni fa:

 

La differenza è notevole.

 

Bene, questa è una tipica classe di oggi:

 

Questa invece, è una classa di 150 anni fa:

 

Tutto questo non è vergognoso? In letteralmente più di un secolo non è cambiato niente. E’ così che gli studenti si preparano per affrontare il futuro? In questo modo gli studenti vengono preparati per il futuro o per il passato? C’è una sola spiegazione a tutto questo, la scuola educa i tuoi figli per lavorare in fabbrica, questo spiega perché gli studenti stanno in file regolari e precise al millimetro, immobili, senza nessuna possibilità di farsi travolgere dagli stimoli che la vita offre, costretti ad alzare la mano anche solo per dire una parola. Si nutrono guardando l’orologio, per 8 ore al giorno gli viene detto cosa pensare mentre vengono messi in competizione tra loro per una maledetta A, che per il mondo dei grandi rappresenta la lettera dei prodotti di qualità, come la carne di classe “A”.

Oggi, non abbiamo bisogno di robot zombie, la vita è progredita e quello di cui abbiamo bisogno è un mondo fatto da persone che pensano in modo creativo, innovativo, indipendente e con la capacità di combinare.

Ogni scienziato ti dirà che non ci sono 2 cervelli uguali e ogni genitore con 2 o più figli può confermarlo. Allora, va spiegato perché trattiamo gli studenti come formine per biscotti con questa istruzione a taglia unica del cazzo.

Se un dottore prescrivesse la stessa medicina a tutti i suoi pazienti il risultato sarebbe tragico, ancora più persone si ammalerebbero, e tornando alla scuola, questo è quello che sta accadendo, questa è MALA-EDUCAZIONE, dove un insegnante si trova davanti a 20 alunni, ognuno diversamente capace, ognuno con bisogni diversi, con differenti doti, con differenti sogni e dovrebbe insegnare la stessa cosa alla stesso modo. E’ spaventoso.

E cosa dire su come sono trattati gli impiegati scolastici? E’ una vergogna, gli insegnati svolgono il mestiere più importante e sono SOTTOPAGATI?! Non bisogno sorprendersi se molte volte gli studenti ricevono un servizio scadente. Siamo onesti, gli insegnati dovrebbero ricevere lo stesso stipendio dei migliori dottori, perché un dottore può affrontare un operazione a cuore aperto e salvare la vita di un bambino, ma un grande insegnante può raggiungerlo quel cuore e permettere allo stesso bambino di vivere veramente. Quindi, gli insegnanti sono eroi che si prendono le colpe senza essere loro il problema, lavorano in un sistema senza né opinioni né diritti.

Le prove e i questionari e sono ideati da chi fa le “priorità”, gente che non ha mai insegnato un giorno in vita sua ossessionata da test standardizzati, pensano che mettere una croce su una scheda a risposte multiple possa determinare o meno il successo, è questo che credi? Questi test sono troppo vuoti perché possano essere utilizzati efficacemente e dovrebbero essere abbandonati definitivamente. Ma non devi dare retta a me, piuttosto, ascolta Frederick J. Kelly, colui che ha inventato i test standardizzati, che ha detto: “questi test sono troppo vuoti per essere usati e dovrebbero essere abbandonati”.

Continuando in questo modo il risultato sarà letale, non credo molto nella scuola, ma credo nella gente e se possiamo personalizzare le polizze assicurative, le auto e le pagine Facebook è nostro dovere fare lo stesso con l’istruzione. Migliorare, cambiare, uccidere il falso “spirito scolastico” perché non serve a niente, questo dovrebbe essere il compito di ogni uomo adulto, non approvare e sostenere i metodi massificati, cerchiamo un metodo per ogni cuore in ogni classe.

Certo, la matematica è importante, ma non più dell’arte o della danza, diamo ad ogni studente le stesse opportunità, può sembrare un sogno, ma paesi come la Finlandia stanno facendo cose impressionanti, hanno giornate scolastiche più brevi, insegnanti pagati decentemente, non ci sono compiti a casa e ci si concentra sulla collaborazione invece che sulla competizione, e la cosa buffa è che il loro sistema educativo funziona meglio che in ogni altro paese del mondo. In altri paesi come Singapore stanno avendo rapidamente successo metodi come il Montessori, programmi come il Khan Accademy, non c’è una soluzione unica, ma iniziamo a muoverci, perché mentre gli studenti possono essere il 20% della nostra popolazione sono allo stesso tempo il 100% del nostro futuro, allora partecipiamo ai loro sogni e nessuno potrà dire sin dove arriveremo, questo è il mondo in cui credere, un mondo in cui i pesci non vengono più forzati ad arrampicarsi sugli alberi.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.