Francia, La République En Marche domina le legislative

Il movimento fondato dal presidente Macron ottiene, come atteso, la maggioranza assoluta all'Assemblea nazionale. Non raggiunto il risultato storico di 450 seggi. In rialzo i Repubblicani. Delusione per i socialisti e per il Front National di Marine Le Pen, che viene comunque eletta.

0

In Francia le elezioni legislative 2017 confermano il risultato del primo turno e quindi il movimento fondato dal presidente della Repubblica Emmanuel Macron, La République En Marche, ottiene la maggioranza assoluta all’Assemblea nazionale. Come previsto la maggioranza è ampia e potrà governare anche senza il sostegno dei centristi di MoDem, che si sono coalizzati con En Marche per queste elezioni.

I numeri diffusi dai primi exit poll e dalle proiezioni, in attesa dello spoglio delle schede, sono chiari: La République En Marche-MoDem potrebbe aver ottenuto tra i 315 e i 425 seggi. Non sarà raggiunta la quasi utopia dei 450 seggi. In  rialzo rispetto al primo turno i Repubblicani, che saranno, come annunciato subito dal loro presidente, la prima forza di opposizione con un numero superiore a 100 deputati, massimo 125. I socialisti subiscono l’ennesima sconfitta con una stima tra i 46 e i 50 deputati, molto probabilmente 49. Il segretario Jean-Christophe Cambadeli ha annunciato le sue dimissioni. Il Front National sta sotto i 10 deputati e non costituirà il gruppo autonomo, ma Marine Le Pen si può rincuorare con la sua prima elezione in Parlamento insieme al marito, escluso il numero due Philippot.




Marine Le Pen critica il sistema maggioritario a doppio turno e propone la svolta verso il proporzionale.

La soddisfazione della presidente di La République En Marche! , Chaerine Barbaroux, per la maggioranza chiara e stabile è immensa. Adesso il presidente Macron e il governo condotto da Edouard Philippe potranno attuare il programma politico.

Bassa l’affluenza alle urne, infatti non si dovrebbe essere andati sopra il 42%.

Gli unici vincitori di queste legislative 2017 sono Emmanuel Macron, il  partito da lui fondato, La République En Marche, e l’astensionismo.

 

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.