Roger Waters: vendita nuovo album bloccata per plagio

0
Roger Waters è stato accusato di plagio dal Tribunale di Milano, il quale ha fermato la vendita del disco “Is This The Life We Really Want?”. L’ipotesi è quella di aver plagiato l’artista Emilio Isgrò, usando la “cancellatura” da lui adottata nelle sue opere.

Lo scorso 2 giugno è stato pubblicato dall’ex membro dei Pink Floyd, Roger Waters, il nuovo album intitolato Is This The Life We Really Want?. È passato ben un quarto di secolo dall’uscita di Amused To Death, suo ultimo disco, e adesso lui ritorna rappresentando il suo forte pessimismo nei confronti dell’uomo odierno, che arriva a sopperire i suoi simili per denaro e potere. Di questo suo nuovo lavoro, però, oltre che le musiche realizzate e chi l’ha composto, ha attirato grande attenzione l’intero artwork, che ha portato al ritiro del prodotto da negozi e siti online. Per quale motivo?

La sezione specializzata in materia d’impresa del Tribunale di Milano, il 16 giugno, ha emanato un decreto, in via cautelare, contro il musicista con l’accusa di plagio a danno dell’artista concettuale Emilio Isgrò. Egli è divenuto noto nella scena artistica grazie all’utilizzo della cancellatura, ormai suo segno distintivo, e Roger Waters viene incolpato di aver usato lo stesso tratto per la creazione della copertina e dell’artwork (disegni, libretto illustrativo) dell’album. Il Tribunale ha quindi imposto a Sony Music Italia, che distribuisce il disco, di bloccarne la vendita. Le ha però permesso di opporsi a questa decisione fissando un’udienza il 27 giugno. Nonostante il decreto, l’album al momento è ancora disponibile su ITunes, Amazon e in streaming.

Emilio Isgrò, plagiato da Roger Waters
Opera di Emilio Isgrò. Fonte: IoDonna.it

 

Emilio Isgrò, in una nota, ha deciso di pronunciarsi in merito all’accaduto e l’ha fatto con grande pacatezza:

«Quello che si è verificato è un plagio palese delle mie opere, in particolare delle opere esaminate dal Tribunale di Milano. Detto questo, e al di là di questo, Roger Waters è un artista che ammiro e che mi piace molto. E magari, un giorno, avremo anche occasione di incontrarci.»

 

 

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.