Scrittori e poeti, la letteratura in sette film: consigli per concludere al meglio “La Giornata del Libro”

0

Qual è il vostro rapporto con gli scrittori? Il 23 aprile si celebra la Giornata Mondiale del Libro. A voler essere sinceri, il Bel Paese ha ben poco di che festeggiare, visto che dal 2010 si assiste ad una “decrescita esponenziale”: si stima che a dedicarsi alla lettura poco e niente sia il 60% degli italiani (fonte: Istat 2016)

Dato che la speranza è sempre l’ultima a  lasciarci, celebriamo la Cultura. Non vi offriamo consigli sui libri. Siamo più furbi: vi proponiamo alcune biografie di scrittori portate sul grande schermo. Entrando in sintonia, magari sarete più propensi a spulciare in libreria per saperne di più.

Film Tv
Fonte: Film Tv

Poeti dall’Inferno (1995)

Film sulla storia professionale e sentimentale di due Poeti MaledettiPaul Verlaine (David Thewlis, “Harry Potter”), ormai maturo e costretto in un matrimonio di convenienza, incontra il giovane Arthur Rimbaud (Leonardo Di Caprio). La complicità poetica si trasforma presto in una relazione. Quello che per Rimbaud è vantaggio, per Verlaine diventa ossessione. Nondimeno, il rapporto regala spunti letterari anche a lui. Anzi, la scrittura è l’unica medicina.

 

IMDb
Fonte: IMDb

Iris (2001)

La scrittrice inglese Iris Murdoch, interpretata da due grandi attrici (Kate Winslet e Judy Dench), da giovane è una donna esuberante e sicura di sé. Da anziana è vittima del morbo di Alzheimer. La cultura è rimedio a tanti mali. Non alle malattie degenerative. Eppure, fino a poco tempo fa sembrava di sì.

 

Wikipedia
Fonte: Wikipedia

The Hours (2002)

Viriginia Wolf scrive la sua opera più nota, Mrs Dalloway, in preda ad un grave esaurimento nervoso (soffre di disturbo bipolare). Il suo romanzo inciderà profondamente sulla vita di due donne:  Laura, che compie una scelta alquanto egoista e discutibile, e Clarissa, che al contrario smarrisce se stessa negli altri. Anche l’arte è un’arma a doppio taglio: può essere salvezza, ma attenzione a non perdere il contatto con la realtà. Per i creativi è la valvola di sfogo, per gli egocentrici la rovina. Abbiamo una straordinaria Nicole Kidman, nel ruolo della Wolf. A farle compagnia, Julianne Moore e il mostro sacro Meryl Streep.

 

www.tantifilm.it
Fonte: www.tantifilm.it

Neverland – Un sogno per la vita (2004)

J.M. Barrie è in crisi matrimoniale e creativa. La svolta arriva quando conosce la vedova Sylvia Lewellyn-Davies e i suoi figli. Dall’amicizia con quella famiglia nasce lo spettacolo teatrale di Peter Pan. La leggerezza del tornare bambini non ha prezzo. Se avete bisogno di altre due ragioni per guardare questo film, eccole: Johnny Depp e Kate Winslet.

 

IMDb
Fonte: IMDb

Becoming Jane -Ritratto di una donna contro (2007)

Una bravissima Anne Hathaway (capace di tenere testa a Meryl Streep ne “Il Diavolo veste Prada”) quasi scompare in Jane Austen, rendendo partecipi delle scelte anticonformiste e non sempre fortunate dell’autrice di Orgoglio e Pregiudizio. Impossibile non adorarle entrambe.

 

IMDb
Fonte: IMDb

Kill your Darlings – Giovani Ribelli (2013)

Qui la biografia contiene una vena thriller, il punto cruciale del film è l’omicidio che vede coinvolti gli scrittori della Beat Generation Allen Ginsberg, Lucien Carr, William S. Borroughs e Jack Kerouac. Nel ruolo di Ginsberg, Daniel Radcliffe, salito alla ribalta grazie a Harry Potter.

 

Cineblog
Fonte: Cineblog

Violette (2013)

Violette Leduc conosce Simone de Beauvoir e a lei chiede aiuto per pubblicare i propri romanzi. La Beauvoir, tuttavia, si rende conto che il potenziale della Leduc è ancora inespresso. Le cose si complicano quando Violette sviluppa verso Simone un attaccamento morboso. Solo con un viaggio e una diversa prospettiva sulle cose, giunge il successo: l’autrice de La Bastarda impara a scrivere (e a vivere) per se stessa, non più cercando l’approvazione altrui.

 

Federica Di Rocco

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.