Sisal passa a CVC Capital Partnership per 1 miliardo

0

2797035569_4131d4594d_bMettersi comodamente seduti davanti al proprio Personal Computer, entrare in rete e lasciarsi andare per momenti dissimili da tutte le altre attività che caratterizzano la propria quotidianità. Sono sempre più persone a farlo, e tra le attività maggiormente prese di mira spicca quella del “gambling”, ovvero, le attività che prevedono una scommessa in denaro su un evento con esito incerto, con l’intento primario di vincere una somma superiore a quella precedentemente messa a rischio. A caratterizzare ciò sono principalmente tre elementi: la fondamentale considerazione del rischio, la casualità e il premio o la perdita che dipenderà dall’esito dell’evento non sempre immediato.

Il settore del gambling rappresenta attualmente un importante attività commerciale nazionale e internazionale, questo, in modo particolare grazie alle nuove tecnologie che permettono di rendere l’esperienza di gioco sempre più emozionale e innovativa.

L’attività appena descritta è caratterizzata dalla possibilità di fornire diversi punti di riflessione, se da un lato c’è chi si arricchisce attraverso il gioco online, dall’altra, molte persone arrivano ad affrontare situazioni critiche a causa di quella che può essere definita “patologia del gioco”. L’argomento non può essere trascurato se pensiamo che il nostro Paese risulta ormai leader del settore dietro a colossi come gli USA, Giappone e Cina.

Non è un caso se molti tra di voi conoscono la piattaforma Casino.com, uno dei principali siti di casino online che da qualche tempo riporta sul proprio sito la certificazione AAMS per operare sul territorio nazionale.

Per capire il capitale economico che un settore del genere è in grado di generare possiamo affrontare la recente acquisizione di Sisal da parte di CVC Capital Partnership, operazione che dovrebbe essere perfezionata entro la fine di questo mese.

Sisal leader nel mercato del gioco e nel settore dei servizi di pagamento è stata fondata nel lontano 1946, in 70 anni di storia e successi ha dato lavoro, e continua a darlo, a più di 2.000 persone e nei suoi 40.000 punti vendita offre alla propria clientela più di 500 servizi di pagamento.

Oggi Sisal rappresenta una realtà ben strutturata che passa nelle mani di una società lussemburghese per una cifra che si aggira intorno a un miliardo di euro, valore che secondo il principale rappresentante CVC in Italia, Giampiero Mazza, può essere spiegato grazie alla “diversificazione” che caratterizza lo storico marchio. Mazza si è soffermato anche sull’appoggio avuto da parte dell’Amministratore Delegato di Sisal, Emilio Petrone, e del suo team, capaci di sviluppare nuovi segmenti di mercato in un periodo caratterizzato da una grave crisi economica e da nuovi aspetti burocratici sempre più rigidi e meno permissivi.

Da parte sua, Emilio Petrone, si è detto felice per la conclusione delle trattative, dichiarandosi certo che proprio grazie alla nuova acquisizione, Sisal riuscirà a massimizzare il proprio potenziale diventando una realtà ancora più solida e competitiva.

La particolarità dell’argomento ci costringe a fornire le stesse indicazioni presenti sul sito dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, il gioco deve continuare a rimanere tale. Per questo motivo è importante ricordare che il gioco può causare dipendenza, che non tutti i giochi hanno la stessa probabilità di vincita, e soprattutto il divieto di gioco ai minori di 18 anni, e solo affidandosi a siti certificati AAMS si avrà la garanzia della trasparenza e il rispetto di queste norme.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi