Buoni propositi, ecco come realizzarli davvero

0

“I miei buoni propositi per il prossimo anno sono…”

E’ questo il periodo  in cui facciamo i conti con un anno  che finisce e con un altro che sta per iniziare, con i nostri buoni propositi e con la voglia di miglioramento e riscatto che spesso ne consegue.

I festeggiamenti di capodanno si caricano quindi delle nostre aspettative per il futuro, dei nostri desideri e bisogni che troppo spesso si scontrano con la realtà, dell’insoddisfazione per i progetti non andati a buon fine o non ancora realizzati.

I buoni propositi sono un momento di respiro che ci concediamo al termine dell’anno trascorso, un’iniezione di energia, rinnovato ottimismo e progettualità che ci permette di affrontare il futuro con una spinta vitale in più, ma che possono trasformarsi rapidamente in fonti di stress e frustrazione se non gestiti al meglio.

Come gestire quindi al meglio i buoni propositi che vogliamo mettere in atto? Ecco alcune strategie efficaci per non incorrere in una riduzione dell’autostima e per raggiungere davvero ciò che ci siamo prefissati.

Poniti obiettivi concreti e realizzabili
Spesso ci poniamo obiettivi rivoluzionari e troppo complessi da realizzare nel breve o medio termine, minando il nostro senso di autoefficacia e la nostra autostima. Decidere di perdere 40 kg o trovare un lavoro migliore non sono obiettivi che si raggiungono in poco tempo; se poi ci poniamo obiettivi come “voglio essere felice” o “voglio trovare l’amore” rischiamo di rimanere delusi perché poco concreti. E’ bene quindi porsi degli obiettivi facilmente realizzabili da dividere in ulteriori sotto-obiettivi.

Pianifica e individua strategie
Ti saranno utili strumenti come un’agenda o un calendario, ma anche l’utilizzo di un diario darà i suoi benefici. Pianifica quali sotto-obiettivi vuoi raggiungere per arrivare al proposito prefissato e individua le strategie che ritieni più efficaci. Ricordati di rivedere il tuo percorso ogni tanto, per individuare i comportamenti corretti e quelli da modificare. E’ utile inoltre creare una lista dei possibili ostacoli in modo da trovare possibili soluzioni, aumentando così le tue capacità di problem solving.

Ricorda di premiarti
Concedersi una gratificazione ogni volta che raggiungi uno dei tuoi obiettivi intermedi ti aiuterà a mantenere alta la motivazione e accrescerà la tua autostima.

Condividi il tuo obiettivo con altri
Spesso il sostegno di chi ci circonda si rivela fondamentale nei momenti di blocco e difficoltà.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi