Ma il porto di Tripoli è sicuro

Di Carlo Barbieri Tripoli, campo di detenzione migranti. Centinaia di disgraziati stipati nel caldo e nel sudore, fra le angherie – e peggio – che ormai sappiamo. Haftar lo bombarda: 40 morti, e "solo" 80 feriti. Un rapporto…

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi