A Mano Libera, Donne tra prigioni e libertà. Libro a cura di Tiziana Bartolini e Paola Ortensi.

Ed eccomi qua, con il libro A mano Libera in mano, una copertina lucida con un disegno fatto di fiori e speranza, la stessa che voglio darti io ora.

Libro della settimana: A mano libera, Donne tra prigioni e libertà. Libro a cura di Tiziana Bartolini e Paola Ortensi

0

Libro della settimana: A mano libera, Donne tra prigioni e libertà a cura di Tiziana Bartolini e Paola Ortensi




A quest’ora del mattino l’autostrada è ancora deserta. E’ per questo che preferisco alzarmi presto quando vengo da te. E’ una mia scelta. Così il viaggio è più scorrevole e più piacevole. L’alba d’estate è bellissima. Colora il giorno e la vita di nuove prospettive e fa dimenticare per un attimo tutto quello che fa parte di un passato nero. Io sono libera di vedere l’alba ovunque; al mare, in montagna, dalla terrazza di casa mia e dalla collina dove andavamo da piccole per raccogliere i fiori. Tu non puoi. Tu vedi l’alba e il tramonto sempre dalla stessa angolazione, perché tu non puoi uscire dal luogo in cui sei stata rinchiusa dieci anni fa.

“Faccia il pieno” dico al benzinaio quando mi fermo per fare benzina.

L’uomo non risponde, infila il tubo nel serbatoio e fa partire il conteggio. Mentre aspetto prendo il libro dalla mia borsa: A mano libera, Donne tra prigioni e libertà a cura di Tiziana Bartolini e Paola Ortensi.  E’ proprio questo il libro che ho letto, che mi ha fatto avvicinare alla nostra realtà e che ho deciso di portarti, per farti capire che non sei sola, che anche tu fai parte di un presente e che puoi avere un futuro.

Leggo:

Libertà e prigioni: dentro e fuori le mura (di un carcere). Queste parole sono vere, ma solo entrando davvero in un carcere e entrando in contatto con diverse persone sei obbligato a vivere e condividere quello che abbiamo davanti, dove i ritmi della vita cambiano. La prigione fisica ti dà tempo forzato, vuoto in cui ti viene da pensare tante cose che fuori dal carcere, neanche volendo, avresti tempo di pensare. La libertà la dobbiamo avere ovunque siamo.

                                                                                             Alina

Già, la libertà. Che cos’ è la libertà? Lo raccontano le tante storie unite in questo libro prezioso, che oltre ad essere un libro è un progetto ideato dalla Cooperativa e rivista NOIDONNE, frutto di un lavoro fatto con il laboratorio A Mano Libera, Dentro e Fuori, tenuto nella Casa circondariale femminile di Rebibbia da novembre 2016 a maggio 2017.   Donne che raccontano la vita dentro e fuori, una gabbia delle regole d’oro. Donne che stanno dentro ma sognano di uscire fuori, e lo fanno, con un’ispirazione, un quadro, uno scritto.

E in questo libro ti ho ritrovata. Tu, che a causa mia sei finita dentro, proprio come Anna Maria, Vera, Fazila, Maurizia e le tante altre donne che come te hanno commesso uno sbaglio, ma che hanno trovato uno scudo tra quelle mura. Uno spazio dove scoprire poi i propri talenti e uscire dalla morsa invisibile che ti tiene legata.

“Sono cinquanta euro” dice il benzinaio.

Pago, metto via il libro, saluto l’uomo che non ricambia e riparto. L’autostrada è ancora vuota, poche macchine, molto spazio e tempo per pensare. Non vedo l’ora di rivederti, e sono state le storie del libro che mi hanno fatto capire quanto possa essere importante la mia visita per te. E’ la prima volta che vengo da te senza timore,  priva del senso di colpa che mi perseguita da dieci anni e che mi fa vergognare di guardarti in faccia. Leggendo questo libro ho trovato il coraggio di parlarti, raccontarti, di esserci per te, ma anche per me e ripartire insieme.

Parcheggio la macchina. Il sole è più alto ora, i colori più accesi, ed io decisa di abbracciarti  senza abbassare la testa. Mi avvicino alla porta d’ingresso. Ogni volta quando entro sento i brividi ovunque, ma questa volta il calore ed il coraggio nel cuore sono più forti. Tu hai ucciso per me, tu mi hai liberata da una prigione, una fattoria con tanti animali, ma con un recinto fatto di violenza, botte e minacce che quel giorno terribile non hai potuto più vedere.

Ed eccomi qua, con il libro A mano Libera in mano, una copertina lucida con un disegno fatto di fiori e speranza, la stessa che voglio darti io ora.

Avanzo e mi viene voglia di cantare la canzone che tanto ti piace e che ora fa parte anche di me, più di prima: In un mondo che non ci vuole più, il mio canto libero sei tu…

(Il copyright dei file youtube e delle canzoni appartiene ai rispettivi proprietari)

 A Mano Libera, Donne tra prigioni e libertà, è il frutto del lavoro fatto con il laboratorio A Mano Libera, Dentro e Fuori, tenuto nella Casa circondariale femminile di Rebibbia da novembre 2016 a maggio 2017. 

Il libro custodisce racconti autobiografici delle donne detenute che si sono viste privare dalla loro libertà di uscire, ma non la libertà di scrivere, di esprimersi, di raccontare. Leggendo queste storie, molto diverse e distanti tra loro, ci si scontra con un forte coinvolgimento e, a fine lettura, una maggior consapevolezza dell’universo femminile. A cura di Tiziana Bartolini e Paola Ortensi.

Copertina a cura di Maria Repichini

Il libro A Mano Libera, donne tra prigioni e libertà, Editrice Cooperativa Libera Stampa (maggio 2017) è distribuito in proprio e con offerta libera. Il ricavato è destinato a coprire i costi di stampa, a sistemare per quanto sarà possibile delle competenze di bilancio della Cooperativa Libera Stampa, a sostenere l’aggiornamento costante del sito www.noidonne.org e la pubblicazione del settimanale NOIDONNE WEEK.

Ordinare il libro è semplice. Basta fare la richiesta e scrivere una mail al seguente indirizzo: redazione@noidonne.org

http://www.noidonne.org/

 

 

 

                                                                                                                         Maggie Van Der Toorn




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi