Aggrediscono anziano e postano il video online

Cinque minorenni aggrediscono un anziano che passeggiava tranquillo appoggiato al proprio bastone, riprendono la scena e la postano online.

estense.com
0

Aggrediscono un anziano in cinque e postano il video sui social.

Serravalle Pistoiese, cinque minori aggrediscono un anziano che passeggiava tranquillo per strada appoggiato al proprio bastone.

I Cinque “mocciosi”  hanno visto un anziano che camminava lungo una stradina, dapprima lo hanno inseguito e successivamente lo hanno assalito in massa. Uno dei cinque gli ha sottratto il bastone e l’anziano ha cercato di difendersi dopodiché è caduto in terra.

I minori, di età compresa tra i quattordici ed i sedici anni, tranne uno che non ha ancora compiuto i quattordici anni, quindi non imputabile per legge, subito dopo hanno postato il video dell’accaduto sui social.




Le forze dell’ordine che stanno indagando hanno fatto rimuovere il video, hanno poi identificato tutti i minori, sequestrato i loro telefoni ed anche alcuni capi di abbigliamento che indossavano nel video.

La vicenda ha suscitato notevole amarezza nella comunità ove è avvenuta.

Il vicesindaco di Serravalle Pistoiese  Federico Gorbi riferisce: “Per fortuna ha riportato solo qualche ecchimosi e qualche escoriazione. Ma l’episodio è gravissimo. Sono fatti che amareggiano profondamente e che vanno stroncati sul nascere.”




Lo stesso vicesindaco prosegue dicendo: “La cosa che colpisce, nel video si vede chiaramente è che l’anziano stava viaggiando per conto suo, non faceva nulla di male, nel senso che a volte ci sono degli anziani che rimproverano dei giovani, magari perché fanno confusione, la reazione sarebbe sbagliata comunque ma almeno sarebbe originata da un aspetto, dovuto all’incomprensione generazionale: in questo caso non c’è stato neanche quello”.

Per certi accadimenti ci vorrebbero dei provvedimenti esemplari. Senza troppe scusanti nei confronti di “mocciosi” che magari verranno magari difesi dai propri genitori con la solita scusa: “E’ stata una bravata”.




No, questa non è una bravata. Questi episodi sono indice di mancanza di rispetto. Una mancanza grave, sia nei confronti di un anziano, che nei confronti di una persona più debole; con l’aggravante dell’associazione in banda per potersi sentire ancora più forti. Per potersi sentire acclamati della loro “bravata” hanno anche postato il video, quasi come volessero dare monito delle loro capacità di piccoli delinquenti. Speriamo quindi che vengano puniti con lo stesso metro.

Raffaella Presutto

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi