Ѐ nata l’Associazione Meritocrazia Italia: merito ed equità le parole d’ordine

L'Associazione Meritocrazia Italia inizia il suo viaggio lungo lo stivale e parte da Cosenza. Domani, 13 aprile, il primo Convegno in territorio calabrese

0

Merito e meritocrazia, due concetti spesso strumentalizzati

Cos’è il merito? Una domanda che in tanti si pongono e alla quale solitamente segue una discussione su quanto in Italia spesso il merito conti poco. Dal termine ‘merito’ al termine ‘meritocrazia’ il passo è breve. Affidandosi alla Treccani, troviamo la seguente definizione di meritocrazia:

Concezione della società in base alla quale le responsabilità direttive, e spec. le cariche pubbliche, dovrebbero essere affidate ai più meritevoli, ossia a coloro che mostrano di possedere in maggior misura intelligenza e capacità naturali, oltreché di impegnarsi nello studio e nel lavoro.

Il termine, coniato negli Stati Uniti, è stato introdotto in Italia negli anni Settanta con riferimento a sistemi di valutazione scolastica basati sul merito (ma ritenuti tali da discriminare chi non provenga da un ambiente familiare adeguato) e alla tendenza a premiare, nel mondo del lavoro, chi si distingua per impegno e capacità nei confronti di altri. Altri hanno invece usato il termine con connotazione positiva, intendendo la concezione meritocratica come una valida alternativa sia alle possibili degenerazioni dell’egualitarismo sia alla diffusione di sistemi clientelari nell’assegnazione dei posti di responsabilità.

Nasce Meritocrazia Italia, un incubatore di idee e una valigia di professionalità in viaggio per l’Italia

Abbracciando un’idea di merito diversa da quella generalmente diffusa e affiancandola al valore dell’equità sociale, è nata l’Associazione Meritocrazia Italia, neocostituita associazione no-profit a carattere socio-culturale, che sta rapidamente crescendo e diffondendo la sua voce in giro per l’Italia. Mossa dalla volontà di conferire forza “all’Italia che Merita”, ossia riaffermare il valore del merito, dell’impegno e dell’equità sociale,  Meritocrazia Italia ha cominciato il suo tour in giro per il Paese.

Da una manciata di soci fondatori, Meritocrazia Italia oggi conta circa 1000 soci sparsi per l’Italia; un ventaglio ampio di professionalità e personalità: dall’imprenditore al libero professionista, dall’avvocato al lavoratore dipendente.  Il primo a crederci il presidente di Meritocrazia Italia, l’Avv. Walter Mauriello, cui si deve la fondazione, lo sviluppo e la crescita dell’ambizioso progetto. Leonardo Allegrezza, garante nazionale dell’Associazione nonché coordinatore della Regione Marche, ci tiene a sottolineare che non si tratta di un élite, piuttosto di un contenitore di persone desiderose di offrire le proprie competenze al servizio della comunità, per migliorare il corso della storia italiana.

Un incubatore di persone e idee che si muove lungo lo stivale e domani, 13 aprile, sarà a Cosenza per presentare il proprio progetto e accogliere le nuove spinte che giungeranno durante l’incontro.

A Cosenza, il 13 aprile, il primo convegno in territorio calabrese

Meritocrazia Italia CosenzaA Cosenza, si raccoglierà il mondo politico, accademico e imprenditoriale per intavolare una giornata di confronto e dialogo sull’effettiva esistenza e sul peso valoriale che il ‘merito’ assume in Italia. Quello di Sabato 13 aprile 2019, presso la Sala degli Specchi del Palazzo del Governo, sarà il primo convegno organizzato in territorio calabrese. Si parte dal Sud per poi risalire lo stivale e far crescere un’Associazione i cui obiettivi sono merito ed equità sociale, ma che in ultima analisi consistono nella costruzione di un’Italia migliore capace di affrontare le problematiche contemporanee con rinnovato slancio.

Durante l’incontro a Cosenza, verrà data voce a tutti coloro che hanno una storia da raccontare, soluzioni da proporre, iniziative da segnalare ed esperienze virtuose da condividere. L’evento sarà moderato dall’Avv. Aurelia Zicaro, Consigliere dell’Ufficio di Presidenza di Meritocrazia Italia e interverranno i vertici dell’Associazione (nella persona del Presidente Nazionale Walter Mauriello, coadiuvato dall’Avv. Amalia Simari, Coordinatore per la Regione Calabria di Meritocrazia Italia e dall’Avv. Cristina Battilega, Segreterio nazionale di Meritocrazia Italia), illustri esponenti politici (quali il Presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, il Consigliere della Regione Calabria, Giuseppe Giudiceandrea ed il Sindaco del Comune di Rende, Marcello Manna) i massimi rappresentanti del mondo accademico (nella persona del Magnifico Rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci) e scolastico (con Luisa Ficara) nonchè autorevoli rappresentanti del tessuto imprenditoriale (con il Presidente di Confidi Calabria S.C., Pasquale Nigro; Arturo Crispino della Calabria Food; Benedetta Linardi della Zafferano del Re).

Merito, equità e competenze. Il viaggio è appena iniziato

Queste personalità, insieme a tutti coloro che vorranno prendere liberamente parte all’iniziativa, si confronteranno sui temi sopracitati; temi di assoluta centralità se si vuole migliorare il sistema sociale, economico, lavorativo e culturale del Paese. L’obiettivo, infine, è quello di sviluppare un’analisi concreta, esperienziale e prospettica delle più importanti emergenze, iniziative e positività di matrice regionale e nazionale; un momento di confronto pubblico per far emergere le energie del Paese e canalizzarle, offrendo un messaggio di speranza e ottimismo, un messaggio al servizio di tutti coloro che vogliono migliorare il Paese e di riflesso il mondo.

Il tour di Meritocrazia Italia è appena iniziato, il lavoro da fare è ancora molto. Non ci resta che guardare al progetto con curiosità ed eventualmente prenderne parte per trasformare le idee in progetti concreti.

 

Giulia Galdelli

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi