Atac: inizia la sperimentazione, tornelli a bordo degli autobus

La nuova proposta prende ispirazione dal modello inglese. Sarà possibile salire sul mezzo, esclusivamente dalle porte anteriori.

Fonte: ilmondodeitreni.it
0

Atac è quotidianamente al centro della cronaca romana. È spesso protagonista e colpevole di grandi accuse, relative alla cattiva manutenzione dei suoi mezzi o ai suoi numerosi disservizi.  Questa volta però è Atac ad essere la vittima della lotta all’evasione, una situazione che va ormai avanti da anni. L’obiettivo rimane quello di combattere contro quanti salgono sui mezzi di trasporto capitolini, senza titolo di viaggio. Dai dati del Codacons, nella Capitale un passeggero su quattro non è in possesso del titolo di viaggio. L’evasione ha raggiunto il 25% che è pari a un danno annuale di 80 milioni di euro. Dopo il tentativo respinto per aumentare il numero dei controllori, Atac sceglie di rialzarsi con una nuova azione, adottando un modello simile a quello londinese.

Per questo Atac sceglie la formula che prevede l’introduzione dei tornelli sugli autobus di Roma. La sperimentazione sarà graduale, ed è partita oggi lunedì 11 giugno, su una delle vetture del deposito Magliana. In particolare la prima linea ad essere interessata è la circolare 669, con capolinea in via Pincherle, nel quartiere di Marconi.




La disposizione operativa di Atac

La disposizione operativa dei giorni precedenti chiarisce due punti centrali. In particolar modo il ruolo dell’operatore di esercizio e le modalità di accesso al mezzo, durante la sperimentazione. L’autista una volta arrivato alla fermata di turno, provvede all’apertura della porta centrale, esclusivamente per il tempo necessario alla discesa dei passeggeri. L’accesso al mezzo è consentito solamente attraverso la porta anteriore. Quindi non sarà più possibile accedere alla corsa, dalla porta centrale o posteriore. Per salire bisogna oltrepassare il tornello, mediante il possesso di un biglietto o della tessera Atac. In caso di forzatura del tornello, si attiverà un allarme acustico e i relativi led lampeggianti per diversi secondi. Il torello sarà disattivato solo nei casi di eccessivo sovraffollamento e previa autorizzazione della Centrale Operativa.

 

Alessia Primavera

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi