Attività fisica e salute: le flessioni potrebbero allungarvi la vita

0

Il legame tra attività fisica e salute non lo scopriamo certo oggi, nelle linee guida dell’OMS per uno stile di vita corretto è inserita da molto, anche il fatto che non siano importanti solo gli esercizi aerobici (correre, andare in bici, etc.) ma anche quelli che promuovano lo sviluppo muscolare non è una novità, ma i risultati dello studio osservazionale condotto da ricercatori dell’Università di Sidney e pubblicato su American Journal of Epidemiology affermano che ci sarebbe una correlazione diretta tra questo tipo di attività fisica e una vita più lunga, in particolare una ridotta mortalità da cancro.
In altre parole fate flessioni sulle braccia, addominali e altri esercizi simili e vivrete più a lungo.



Finora invece le linee guida nazionali davano importanza, almeno in quest’ottica, soprattutto agli esercizi aerobici, mentre quelli muscolari venivano considerati utili per contrastare il decadimento fisico e gli acciacchi.
I ricercatori fanno notare che se non avete i soldi per frequentare una palestra o non vi piace l’ambiente, perché siete contrari alla cultura che in certi casi estremi promuovono in realtà non ne avete bisogno basta fare questi esercizi all’aperto o anche in casa.
Come si è svolto lo studio su attività fisica e salute e i risultati
Come anticipato si tratta di uno studio osservazionale, cioè non uno studio in laboratorio ma effettuato sui dati medici di un amplissimo campione di persone (ben 80.306) con gli opportuni correttivi statistici che si usano in questi casi per minimizzare le variabili che potrebbero inquinare i dati, ad esempio sono stati esclusi quelli che soffrivano di condizioni patologiche pregresse o quelli morti entro due anni dall’inizio del programma.
I risultati sono stati che una regolare attività fisica di tipo muscolare:
_ abbassa del 23% il rischio di morte prematura;
_ in particolare abbassa del 31% il rischio di morti premature da cancro;
_ non sembra esserci differenza di benefici tra fare gli esercizi in palestra con attrezzi e farli da soli senza attrezzatura;
_ la specificità di questi esercizi muscolari nel ridurre il rischio di morte da cancro è dimostrato dal fatto che: 1) seguire le linee guida OMS solo riguardo agli esercizi muscolari riduce il rischio; 2) seguire le linee guida OMS solo riguardo gli esercizi aerobici NON riduce il rischio; 3) seguire le linee guida OMS sia riguardo gli esercizi muscolari che quelli aerobici riduce maggiormente il rischio.




E allora ricordiamole queste linee guida dell’OMS sull’attività fisica consigliata agli adulti.
Per chi non se la cava con l’inglese e per riassumere: un adulto tra i 18 e i 64 anni dovrebbe fare almeno 150 minuti di attività fisica aerobica di tipo moderato a settimana (o almeno 75 minuti di tipo intenso o una combinazione delle due) e aggiungere attività di rafforzamento muscolare per almeno due giorni a settimana.

Roberto Todini

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi