Giornata della memoria, sulle tracce dei perché si celebra proprio il 27 gennaio

Dal 2005, nel mondo il 27 gennaio si celebra la Giornata della memoria per ricordare tutte le vittime della #Shoah. In occasione dell’evento vengono organizzate diverse attività con l’obiettivo di sensibilizzare le persone verso una tragedia che interessa tutti e non deve essere dimenticata. Ma perché proprio il 27 gennaio 1945 e non un altro giorno? Cosa ha portato l’#ONU ad istituire una commemorazione internazionale? Ricostruiamo la storia di un anniversario che, indipendentemente dalle formalità, dovrebbe sempre mantenere salde le sue radici nella consapevolezza di cosa è accaduto nel nostro recente passato.

Microrganismi che mangiano virus: la scoperta potrebbe rivoluzionare le nostre conoscenze sul ciclo del carbonio

Un pasto a base di #Chlorovirus non è sicuramente invitante per noi, tuttavia ci sono alcuni #microrganismi che mangiano #virus, anche in grande quantità. La scoperta arriva dal Nebraska e potrebbe mettere in crisi le nostre conoscenze sulle catene alimentari, costringendoci a rivedere il bilancio del #carbonio globale. Dopo tre anni di esperimenti, i risultati del team aprono nuovi scenari di ricerca sia per quanto riguarda sia l’ambiente sia la medicina, che da anni sfida il tempo nella speranza di trovare soluzioni contro i peggiori agenti virali conosciuti. Saranno necessari ulteriori studi, ma le basi sono ottime e potrebbero dare un nuovo volto alle piramidi ecologiche.

Nel cemento romano i segreti per la costruzione di strutture ecologiche ed incredibilmente resistenti

Palazzi moderni che crollano dopo pochi decenni e #monumenti in piedi da secoli, sembra difficile a credersi, ma succede. Un nuovo rivoluzionario studio del #MIT, con contributo anche dei laboratori italiani, svela i segreti del cemento romano capace, incredibilmente, di autorigenerarsi. Un’analisi accurata delle componenti della calcestruzzo svela oggi le straordinarie funzionalità di #minerali un tempo considerati “di scarsa qualità” ai fini delle costruzioni, mentre l’ingegneria edile potrebbe fare presto un grande passo in avanti, guardando un pochino di più al passato.

Emendamento sulla caccia in Italia: il punto di vista degli ecologi

Il nuovo emendamento sulla #caccia, inserito nella #leggedibilancio 2023, è diventato legge. Una grande sconfitta per tutti gli ambientalisti che da anni si battono per la tutela della #biodiversità, promuovendo strategie di conservazione basate su comprovate evidenze scientifiche. Ma il #Governo sembra aver ripiegato in un angolo il valore della scienza, favorendo invece soluzioni alternative pericolose e inefficaci. Promossa come la “guerra ai cinghiali”, la nuova normativa condanna tutta la fauna selvatica, sebbene tra i sostenitori si parli di “valide soluzioni” per controllare il sovrannumero delle popolazioni. Eppure quasi nessuno spiega le questioni alla radice di un problema noto e complesso, ma in realtà gestibile senza l’ausilio dei cacciatori.