Bambina morta a Salerno: arrestato il padre, indagata la madre

Le accuse, per cui è indagata anche la moglie, sono omicidio volontario, ripetuti maltrattamenti, lesioni e omissione di soccorso

0

Bambina morta a Salerno: arrestato il padre della piccola, indagata anche la moglie dell’uomo.

È deceduta a seguito di lesioni e maltrattamenti la piccola Jolanda, 8 mesi, arrivata senza vita all’ospedale di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, lo scorso venerdì notte. La bambina, residente con la famiglia a Sant’Egidio del Monte Albino, era arrivata in ospedale con varie ecchimosi ed escoriazioni, per le quali, in base all’esito di un primo esame svolto dal medico legale, si era ritenuto necessario analizzare i fatti, ascoltando genitori e testimoni. Per la sua morte, nella serata di ieri, è stato arrestato il padre, Giuseppe Passariello, 37 anni. La madre della bimba è indagata per omicidio volontario, ripetuti maltrattamentilesioni e omissione di soccorso.




I controlli dei servizi sociali

Una situazione di degrado e difficoltà economiche quella in cui era costretta a vivere la piccola Jolanda. Passariello, originario di Pagani, era già noto alle forze dell’ordine per piccoli precedenti. Arrestato diversi anni fa per rissa, recentemente era stato in una comunità di recupero per tossicodipendenti. I 2 coniugi si erano trasferiti a Nocera Inferiore circa un anno fa. Ad aiutarli c’era spesso il nonno paterno. La famiglia era già all’attenzione dei servizi sociali, come confermato dal sindaco di Nocera, Nunzio Carpentieri.

“I nostri servizi sociali avevano convocato la mamma e il nonno. Ci hanno sempre raccontato delle difficoltà economiche che aveva la famiglia, ma nient’altro. Purtroppo abbiamo perso tutti. Io ho perso come padre, come cittadino e come sindaco. Abbiamo fatto tutti i passaggi ma probabilmente qualcosa non ha funzionato”.

Negli ultimi tempi la situazione sarebbe peggiorata. I vicini di casa raccontano di violenti litigi e pianti continui della piccola Jolanda e dell’altro figlio della coppia, un bimbo di 2 anni, che ora è stato affidato ai nonni. Domani, intanto, sarà effettuata l’autopsia sul corpo della bambina morta a Salerno, per chiarire le cause che hanno provocato la morte della piccola, per la quale resta soltanto un mazzo di fiori bianchi sull’uscio di casa.

Mena Indaco

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi