Bambini indaco: lo sarebbero davvero in molti ai giorni d’oggi

static.pourfemme.it
0

Imparare a riconoscere chi siano i bambini indaco è un concetto legato alla pseudoscienza

Seppure non vi siano delle fondamenta scientifiche, questa teoria sembra ormai consolidata nell’ambito culturale. I bambini delle stelle sono tra noi!

Per comprendere davvero di cosa si sta parlando, è necessario analizzare il concetto di “Nuovi bambini per una nuova Terra“. La teoria dei bambini indaco si diffonde negli anni ’70, arrivando ai nostri giorni in una definizione sempre più ricca.

static.pourfemme.it

Secondo la teoria dei colori, ogni uomo avrebbe a disposizione un’aura di una sfumatura diversa. I bambini speciali ce l’hanno di colore indaco, una via di mezzo tra il blu e il viola.

Spesso a questi bambini vengono associati dei disturbi mentali e psichici per la loro manifesta tendenza all’anticonformismo. Si sentono a disagio nel contesto sociale di appartenenza. Piccole voci fuori dal coro che rifiutano regole ritenute inutili. I bambini delle stelle rappresenterebbero un nuovo stadio evolutivo dell’uomo.

Questi bambini sembrano essere consapevoli fin dalla tenera età del destino che li attende. Avrebbero una mente molto evoluta, capace di cogliere le emozioni altrui senza sforzo in una sorta di empatia sovrasviluppata.

Ai giorni d’oggi, si parla di un’ulteriore sviluppo dei bimbi indaco. Si parla dei bambini arcobaleno o cristallo, spesso figli degli indaco. Questo presunto nuovo stadio evolutivo, divide i bambini in base alle  loro caratteristiche e abilità.

L’umanista è la tipologia in assoluto più socievole, in continuo movimento e con un’evidente tendenza a mettersi a disposizione degli altri.

Il concettuale, invece, tende a voler tenere tutto sotto controllo e per questo ispira costantemente alla perfezione.

L’artista ha l’animo sensibile ed è in assoluto il più creativo. Affronta la vita con felicità e voglia di scoperta. Ha molti interessi e tutto ciò lo rende poliedrico.

L’interdimensionale sa cosa vuole. Per questo si ingegna al raggiungimento del suo scopo da solo, senza l’aiuto di nessuno.

I bimbi indaco, insomma, sarebbero venuti al mondo per cambiare la nostra Terra e condurla a un nuovo stadio evolutivo. Ripopolare con menti nuove la Terra in modo da poterla rendere innovativa.

Maria Giovanna Campagna

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi