Bambini venduti ai pedofili per 30 Euro. Prostituzione choc nel campo rom di Napoli

Scoperto un giro di prostituzione minorile nel quartiere di Gianturco, periferia partenopea

0

Prostituzione choc nel campo rom di Gianturco, quartiere degradato di Napoli: bambini venduti ai pedofili per 30 Euro.

È quanto di peggio si possa immaginare ciò che è emerso da una testimonianza choc pubblicata su Il GiornaleTutto parte da Gianturco, quartiere periferico di Napoli, perso tra immondizia, degrado e ragazze che si prostituiscono ai bordi delle strade.

Sono soprattutto donne dell’Est quelle che è facile incontrare tra i vicoletti di questo quartiere e che sono costrette a “regalare” il proprio corpo al miglior offerente, in cambio di poche decine di Euro. Ragazze, anche molto giovani, che sul ciglio della strada aspettano l’ennesima “svendita”, per mettere in tasca pochi spiccioli. I cittadini avrebbero più volte denunciato la situazione di totale abbandono in cui vivono, ma le loro urla sembrano restare inascoltate.




Bambini venduti ai pedofili per 30 euro

In quest’immagine di orrore, se ne delinea una ancora peggiore. Stando ad alcune testimonianze, nel quartiere di Gianturco ci sarebbe un vero e proprio giro di prostituzione minorile: quello dei bambini venduti ai pedofili per 30 Euro. Come racconta Il Giornale, non sarebbe raro trovare anche ragazzini di 9/10 anni intenti a concludere trattative con persone anziane per offrire dei rapporti in cambio di poche decine di Euro, a volte 30, ma spesso anche meno.

Sotto gli occhi dei residenti, ogni giorno s’incontrano bambini ed anziani disposti a comprarli per soddisfare i loro peggiori istinti. Eppure, gli abitanti del posto ne sono certi: a prostituirsi sono i bambini del vicino campo rom, perché agli altri, vista la pericolosità del quartiere, non viene neanche permesso di uscire la sera.

Un dramma nel dramma quello che emerge dalle testimonianze: da una parte, bambini abbandonati a sé stessi, che si vendono al miglior offerente, dall’altra giovani vite che vivono nel degrado più assoluto, circondati solo da violenza.

Mena Indaco

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi