Ben Brode abbandona Hearthstone

Con una decisione che ha preso di sorpresa tutti, Ben Brode, game director di Hearthstone, ha annunciato che abbandonerà Blizzard dopo quindici anni. Un annuncio particolarmente significativo per il ruolo di “volto” di Hearthstone che Brode aveva assunto all’interno della community, data la sua attitudine aperta al confronto con i fan.

Ben Brode, game director di Hearthstone, in una posa presa direttamente dal suo Twitter.
0

Dopo ben quindici anni sotto l’egida di Blizzard e dieci come game director di Hearthstone, Ben Brode abbandona la casa di sviluppo americana. Con quest’annuncio, Hearthstone non perde semplicemente uno dei suoi sviluppatori, ma anche uno dei membri più emblematici per la community.

Questa combo potrebbe essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso per Brode. Da: battlecraft.it

L’annuncio è arrivato come un fulmine a ciel sereno, cogliendo molti di sorpresa. Secondo quanto dichiarato da Brode sul forum ufficiale Blizzard, la decisione deriva dalla volontà di fondare una nuova compagnia. Un grosso rischio, considerata l’ottima posizione lavorativa che abbandona, ma con la lucidità e l’intraprendenza di chi sa quello che fa.

Con le sue parole ha poi lodato tutto il team di Hearthstone, che è cambiato col passare del tempo ma, a suo dire, ha mantenuto sempre lo stesso spirito, lo stesso cuore. A questo team Hearthstone deve il suo successo, secondo Brode, che descrive i suoi collaboratori come persone unite da una passione, non da un lavoro.

Un team che però Brode ha deciso di abbandonare. Un fatto più grave di quanto possa sembrare, visto che Ben Brode era a tutti gli effetti il “volto” di Hearthstone. Non solo per il piacere che provava ad interagire con la community su Reddit o Twitter, ma per tutta una serie di casi in cui si è fatto amare dai fan. Ad esempio, quando i giocatori si sono lamentati perché il trailer dell’espansione Viaggio a Un’Goro non aveva una canzone, Brode ha pensato bene di inventarsi un rap ad hoc.




Proprio a pochi giorni dall’uscita dell’ultima espansione.

Ancora più sorprendente il fatto che questo annuncio sia arrivato una decina di giorni dopo l’uscita di Boscotetro. Un’espansione che lo stesso Brode aveva annunciato e pubblicizzato con il solito fervore. La nuova espansione di Hearthstone ha segnato la rotazione di Sussurri degli Antichi, Una Notte a Karazhan e I Bassifondi di Meccania, con conseguenti cambiamenti nel meta ranked.

In particolare, una carta finora si è fatta notare più di tutte le altre: Ciciazampa. Questa carta permette di ripetere tutte le abilità Grido di Battaglia usate fino a quel momento durante la partita. In combinazione con carte come Tremox lo Scuotimondi, che permettono di riprendere in mano i propri minion, Ciciazampa ha dato vita a mazzi combo insopportabili.

Alcuni pensano che l’uscita di questa carta possa essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso per Ben Brode. Egli stesso, in alcune delle recenti interviste, ha dichiarato di aver chiesto al team di modificare questa carta o le altre che interagiscono con essa. Tuttavia, il team aveva ormai deciso che le carte sarebbero uscite così.

Non ci è dato sapere se è davvero questo il motivo per cui Brode ha abbandonato Blizzard, né tantomeno sapremo mai se si tratti di una sua scelta o di un licenziamento (come alcuni su Internet vogliono credere), ma sicuramente Hearthstone ha perso uno degli elementi che ne hanno garantito il successo per anni.

Roberto Maselli

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi