Biblioteca digitale: ora disponibile a Roma sui mezzi pubblici

Biblioteca digitale: centinaia di libri e musica da scaricare gratis

È disponibile da Maggio 2021 la biblioteca digitale a Roma per tutti i passeggeri dell’Atac, da scaricare in attesa del mezzo di trasporto. Il progetto della capitale è chiamato “+Viaggi, +Leggi“.

Come funziona il servizio?

Il servizio si compone di 18mila QRcode, da cui si ha accesso ai titoli da scaricare. Tali titoli saranno attivi solo per 6 mesi, dopodiché, verranno sostituiti con dei nuovi. Il catalogo sarà consultabile sui pannelli delle fermate e all’interno dei mezzi di trasporto. In zona stazione Termini sono presenti anche ulteriori 300 titoli, con due sezioni dedicate a Dante e Trilussa (noto poeta romano).

Tutto ciò che bisogna fare è avvicinare la fotocamera del dispositivo al codice QR e scaricare il titolo desiderato. Non ci sono limiti sul numero di libri o musica da scaricare.

Di cosa si compone?

La scelta dei titoli è molto ampia. Si spazia dalla letteratura per bambini, fino alla sezione dedicata alle donne, passando per la poesia, la letteratura classica e gli audiolibri. Inoltre, si può scegliere tra libri in italiano, ma anche libri in lingua pensati per una comunità multietnica e inclusiva.




L’iniziativa è stata accolta in modo davvero positivo dai fruitori dei servizi Atac che hanno già scaricato centinaia di titoli.

Davvero interessante la proposta culturale messa in atto, commentata dall’amministratore Atac Mottura in questo modo:“Un modo per ricordare a tutti la funzione pubblica del trasporto, che non vuol dire soltanto muovere milioni di persone, ma significa anche offrire servizi di qualità, che migliorano l’esperienza del trasporto. La lettura è un’ottima compagna di viaggio, ma ancor più è una fonte di ispirazione, specie per le nuove generazioni. E ci piace pensare che questo nostro invito alla lettura possa rappresentare un contributo alla costruzione e diffusione della cultura tra i giovani e non solo.” 

Il progetto risulta molto utile, anche se si pensa alla quantità di ore che un cittadino medio passa sui mezzi di trasporto o ad attendere gli stessi. Il servizio Atac, infatti, si porta dietro una fama poco lodevole per i tanti ritardi e le corse saltate. Per questo motivo, recentemente l’Antitrust ha sentenziato una multa da 3 milioni di euro per risarcire tali danni.

Troppi guasti, troppe assenze tra il personale, troppe corse saltate senza preavviso sono solo alcuni dei disservizi causati dalla società dei trasporto di Roma. Speriamo almeno che, così facendo, tutti coloro che utilizzano i mezzi possano essere allietati dalla biblioteca digitale trasformando momenti vuoti in preziosi minuti culturali.

Mariachiara Grosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *