Biblioteca mobile: viaggiare in treno non sarà più lo stesso

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

Dopo l’hotel libreria in Giappone, ora è la volta del treno che si trasforma in una speciale biblioteca mobile. Siamo in Europa, precisamente nei Paesi Bassi.

Con la biblioteca mobile viaggiare in treno non sarà più lo stesso. Ecco come le carrozze ferroviarie olandesi si trasformano in splendide biblioteche, con tanto di libri, lampade e atmosfera da vera stanza di lettura. Sui treni olandesi sono già presenti da anni le ‘Stilte Cuopé’, ovvero le carrozze silenziose all’interno delle quali viene rispettato il più religioso silenzio. Dunque niente chiacchiere, squilli di cellulare o schiamazzi vari ed eventuali.

Con la biblioteca mobile viaggiare in treno non sarà più lo stesso
italianradio.eu

Non contenta, la NS – la compagnia ferroviaria olandese – da alcuni giorni sta adibendo la parte superiore di alcuni treni intercity a ‘leescoupé’, cioè appositi spazi dedicati alla lettura mentre si viaggia in treno. Libri disponibili per chiunque volesse intrattenersi e perdersi tra le pagine di un buon testo, oppure contribuire all’arricchimento di tale particolare biblioteca donando o scambiando un libro proprio con un altro disponibile sul treno.

Se l’iniziativa decollasse in questo senso, il progetto diventerebbe ben più ampio: non solo, dunque, una biblioteca mobile itinerante a disposizione di tutti, ma anche un luogo in cui dare e ricevere qualcosa, lasciando così traccia del proprio passaggio. Si tratterebbe di una particolarissima esperienza di viaggio.

Anche lo studio dell’ambientazione all’interno di queste carrozze è finalizzato a regalare un’esperienza unica nel suo genere. Tutto sarà studiato nel dettaglio affinché ci si possa dimenticare di essere in treno, perdendosi in questa che sarà a tutti gli effetti una biblioteca mobile, e contribuendo in quello che potrebbe diventare un vero e proprio sistema nazionale di scambio libri.

Dunque buon viaggio e… Buona lettura!

 

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.