Bimbo bullizzato trova un gatto che gli somiglia

La storia di Madden e del suo micio Moon.

Alcuni ragazzini lo prendevano in giro per il suo aspetto, ma poi ha trovato un amico a quattro zampe che è uguale a lui.

0

Gli episodi di bullismo sono sempre più numerosi e le vittime di questo fenomeno sono i più deboli (e quindi incapaci di difendersi, come chi è diversamente abile) o coloro che risultano ‘diversi’ agli occhi dei bulli.




Bimbo bullizzato per gli occhi e il labbro

Come nel caso di Madden, un bambino di soli 7 anni dell’Oklahoma, che è stato preso in giro più volte da alcuni ragazzini della sua scuola a causa del suo aspetto: è nato con l’eterocromia dell’iride e il labbro leporino.

Le offese che sono state rivolte al bimbo bullizzato l’hanno reso molto triste, soprattutto per quanto riguarda il labbro leporino, gli veniva detto che era “brutto e questo lo ha davvero distrutto psicologicamente”. A raccontarlo è stata la madre, Christina, che ha cercato di aiutarlo a non sentirsi più solo ed ‘unico’ a causa delle sue particolari caratteristiche fisiche.

Così, attraverso una ricerca sui social, ha trovato la foto di un gatto uguale a suo figlio:

“Il micio, che era ospitato da un gruppo in Minnesota, aveva anche lui il labbro leporino e due occhi di colore diverso, esattamente come Madden. Erano destinati a diventare amici e così è stato”.




Madden e Moon: due anime gemelle

Dunque, la famiglia di Madden ha adottato la gatta e, sin dalla prima volta in cui il bimbo bullizzato l’ha incontrata, tra di loro si è instaurato un forte legame.

“La nostra famiglia era destinata a incontrare questo gattino. Moon, come la abbiamo chiamata, è una perfetta compagna per Madden. In un mondo di bulli e di odio, loro due si vogliono bene e Moon sarà l’amica del cuore di mio figlio nel suo lungo viaggio per diventare grande. Sono stati in molti ad aiutarci nell’adozione di Moon, non li ringrazierò mai a sufficienza ”.

La madre del bimbo bullizzato ci ha tenuto a ringraziare i volontari che hanno reso possibile l’incontro tra Madden e Moon, che sono ormai divenuti inseparabili. Il piccolo ha riacquistato fiducia in se stesso e ha anche raccontato degli episodi di bullismo che l’hanno riguardato in un video dedicato a combattere questo fenomeno nelle scuole. Tantissime persone sono veute a conoscenza della sua storia e gli hanno espresso la loro vicinanza.




D’ora in avanti, Madden non sarà più solo, ma avrà Moon sempre con sé, anche durante le operazioni chirurgiche che dovrà affrontare per sistemare il labbro.

E per quanto riguarda l’eterocromia dell’iride, caro bambino, non c’è nulla di cui vergognarsi, anzi, fai parte dell’1% della popolazione mondiale in possesso di questa peculiare caratteristica. Non è una malattia, ma solo un difetto genetico che porta ad una diversa concentrazione di melanina nei due occhi e ciò non comporta problemi di vista.

E poi se essere ‘normali’ vuol dire somigliare ai bulli, meglio essere ‘unici’; la diversità è bellezza e bisogna andarne fieri.

Carmen Morello

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi