BOLOGNA, l’amore negli occhi del turista che ne ha percorso tutte le strade

0

Bologna, lettera d’amore di un turista e dei suoi 340 km alla scoperta della città

Bologna è una città che nel corso degli anni è stata visitata da milioni di persone. E tanti sono stati i reporter che ne hanno decantato le bellezze. Dal cibo, alla famose torri nel centro della città. L’hanno fatto con l’occhio esperto del voler documentare una città e invogliare chi non conosce Bologna, a visitarla.

Ma al comune è arrivata una lettera che ha colpito tutti. Non quella di un grande esperto di cultura, ma di un semplice turista. Lui è Geir Tore Aamdal, un cittadino norvegese, amante dei viaggi. Insieme alla sua bimba in passeggino, ha deciso di visitare la città camminando. E già la quindicesima volta che il cittadino di Stavanger, in Norvegia, viene in Italia. Il più delle volte ha visitato i luoghi più famosi, ma questa volta voleva vivere un’esperienza diversa. Bologna è la sua città preferita, così ha deciso di scoprirla da un’altra prospettiva.

“Sono davvero soddisfatto della mia impresa: in 23 giorni ho percorso 340 km, camminando in TUTTE le strade del centro di Bologna. Compresi parchi, gallerie interne, vicoli ciechi, piazze, e attorno le mura. Persino giardini e parchi privati. E molti, molti chilometri di portici. Il più delle volte con la mia bimba di un anno nel passeggino…”




Ma ciò che ha colpito di più Geir, sono stati i portici.  Tanto che li ritiene un’invenzione straordinaria e si chiede “ma perché ci sono solo a Bologna?” . Lì ha potuto passeggiare, protetto dal caldo, dalla pioggia e dal traffico, osservando la città nei dettagli più particolari.

Ed anche se alcune strade le ha percorse più volte..

“c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire:
 un palazzo, un dettaglio di un edificio, un negozio aperto o chiuso, e la gente.
Anche se ho visto tutte le vie, ci sarà sempre molto da scoprire e di cui fare esperienza in futuro.” 

 

Il suo consiglio?

“Bologna non dovrebbe essere visitata in un solo giorno.

Per apprezzarla e capirla davvero dovreste esplorarla strada per strada,

zona per zona, con condizioni meteo diverse e più volte nell’arco della stessa giornata.

Il fascino di Bologna è nelle sue strade”

 

 

Silvia Rosiello

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi