Calcio a 5 nella bufera: informazioni in cambio di escort

Calcio a 5 nella bufera, gli addetti ai lavori già parlano di ‘Calcettopoli’, cioè una piccola Calciopoli che fu. Del resto, gli ingredienti ci sono tutti: abbiamo un audio rubato,  il presidente di un’istituzione che passa un’informazione riservata al patron di una società, che tra l’altro per sdebitarsi, ha offerto le prestazioni di una escort, di sua conoscenza.

I protagonisti di questa sorta di scambio, sono il presidente della Divisione Calcio a 5 , Andrea Montemurro e il patron della Lynx Latina calcio a 5 Gianluca La Starza, teoricamente amico e sostenitore di Montemurro.

La Telefonata

Facciamo un passo indietro. Siamo nel luglio 2019, è tempo di iscrizioni e il calcio a 5 italiano è in grandi difficoltà economiche. Infatti, soprattutto negli ultimi anni, c’è qualcuno che molla, e altri subentrano al suo posto.




Proprio in virtù di ciò, Montemurro chiamò La Starza per dargli un’importante informazione, cioè che il Maritime non aveva pagato la quota d’iscrizione e quindi, era stato escluso dal campionato.

A quel punto, il presidente della Lynz si sciolse e affermò:

Devo ricambiare in quel modo, fai l’estate e poi ti faccio quel regalo”.  

Montemurro non afferrò subito il concetto.“Posso ricambiare in quel modo”, ribadisce l’amico. Montemurro a quel punto capisce e approva senza alcuna esitazione. “Bravo, bravo”, gli dice. E l’altro aggiunge, per rassicurarlo:

“Carina, carina, poi quando la vedi mi dirai se è carina”.

Ma non è tutto, perché La Starza precisò: “E’ pure intelligente”. Successivamente seguono altri trenta secondi in cui la conversazione inizia a farsi inversomile, perché il presidente continuò a svelare informazioni riservate, e affermò che anche la Lazio non ce l’aveva fatta a iscriversi. E in conclusione, Montemurro puntualizza il  bisogno di imporre regole più ferree. 

La Storia

Il grande problema di questa storia è che Montemurroquesta informazione all’amico  quando ancora era riservata. A La Starza questa ‘soffiata’ servì non perché aveva problemi d’iscrizione al campionato, ma perché così poté piombare sui giocatori dell’Augusta e offrire loro un posto in squadra prima  della concorrenza.

Insomma, il presidente della Divisione, che in teoria dovrebbe essere imparziale e tutelare tutte le società allo stesso modo, concesse una corsia preferenziale per il suo amico La Starza. E in cambio di tutto questo, il patron del Latina mise la ‘sua amica’ a disposizione.

 

Oggi il Latina è ultimo in classifica e diversi giocatori hanno già abbandonato la baracca a dicembre, altri invece lo faranno alla fine della stagione. Sulla telefonata indagherà sicuramente la Procura federale, ma il destino del presidente Montemurro è sicuramente segnato, e lo sa bene anche lui, visto e considerato che questa mattina ha anche ammesso:

“Ho commesso una grave leggerezza”.

La difesa di La Starza

Invece, il patron del Latina, La Starza è stato intervistato dall’Ansa e ha spiegato:

La ragazza di cui parlo al telefono con Montemurro è una ballerina di burlesque. Purtroppo è stata una cazzata mia per buttare una cosa lì. Poi, Andrea mi è venuto dietro e mi ha chiesto se era carina. Ma, fra uomini, quante volte si fanno queste cazzate al telefono?  Gli ho promesso un weekend con una ragazza, ma mi sono sparato una cosa che non ero nemmeno in grado di fare. Sono stato un cogl*one, e poi non c’è nessuna irregolarità, in quanto mi ha dato una notizia di una cosa già decisa”

Mario Ruggiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *