Usa: la California vara una legge che riconosce il terzo genere

Dal 2019 sarà possibile identificarsi sui documenti con il genere non-binario.

La legge è stata firmata dal governatore della California Jerry Brown.

Fonte immagine: lezpop.it
0

E proprio vero che le alcune delle svolte più importanti giungono dagli Stati Uniti. Infatti in California è stata varata una legge che riconosce in maniera ufficiale il terzo genere (firmata dal governatore Jerry Brown).

Dal 2019, anno di entrata di vigore della norma, i californiani potranno identificarsi con il genere non-binario sui documenti, tra cui certificati di nascita e patente.

Grazie a questo provvedimento sarà molto più semplice la transizione di genere, da uomo a donna, da donna a uomo, o da uomo e donna a non-binario. Inoltre a partire da settembre 2018 per poter cambiare sesso sul proprio certificato di nascita, non ci sarà più bisogno della documentazione medica che attesti l’avvenuto intervento chirurgico.

Grande soddisfazione tra i democratici, così come si evince dalle parole del senatore di San Diego Toni Atkins, co-autore della legge:”La legge di riconoscimento dei generi elimina inutili ansie per molti californiani e incarna il ruolo di leadership che il nostro Stato continua avere per quanto concerne i diritti civili LGBT (diritti per le persone lesbiche, gay, bisessuali o transgender, ndr)”.

Per ora sono pochissimi i paesi in cui è stata creata una disposizione volta a regolamentare questi casi (Canada, Australia e India). Purtroppo in altre realtà, tra cui quella italiana, le pratiche burocratiche sono spesso troppo lunghe e non tutelano affatto i cittadini, che spesso per via di queste complicanze, hanno addirittura problemi sul lavoro.

Negli Usa si tratta quindi del primo caso, anche se in Oregon e a Washington D.C già da qualche tempo è disponibile al momento del rilascio della patente l’opzione terzo genere, ma tuttora non esiste una vera e propria normativa a riguardo.

L’auspicio è che ancora una volta la tanto decantata “America” possa essere pioniera. Disciplinare le situazioni sopracitate è un dovere morale, oltre che un diritto per chi le vive in prima persona.

Antonio Pilato

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi