Le notizie da un altro punto di vista

Campionato di Serie A: Domenica in cifre, chi sale e chi scende

Vincenti le prime tre e quasi spacciate Crotone, Pescara e Palermo.

Serie A
0

Ventinovesima giornata di un campionato di Serie A che sembra avere poco da dire. Sia in vetta sia in coda il più in effetti è fatto. Rimangono ancora vive piccole fiammelle di speranze. Vedi per esempio Europa League e volata per il secondo posto. Le ennesime sconfitte poi di Pescara, Crotone e Palermo non sono buoni segnali. Delle tre in coda nessuno sembra a questo punto in grado di recuperare il terreno perso. Il campionato vive quindi una fase probabilmente transitoria. La Juve vince a fatica, ma è chiaro che è già con la testa al Barcellona. Il Napoli vince e convince per un tempo e poi rischia nel secondo. La Roma ha avuto grandi difficoltà contro un generoso Sassuolo.

Campionato di Serie A, la giornata

 Vince come già detto ieri il Milan che approfitta del pareggio tra Torino e Inter per accorciare sui cugini. Le milanesi adesso sono separate da due punti e quindi in piena corsa per l’Europa. Vince il Napoli che dopo un primo tempo alla grande, nel secondo per poco non subisce la rimonta dell’Empoli. Vittoria anche per la Fiorentina che come in precedenza allo scadere colpisce con Kalinic.

 Turno del Campionato di Serie A favorevole soprattutto all’Atalanta che batte un Pescara con un piede in B.

 Ottimo anche il 4-1 del ritrovato Bologna contro il sempre ostico Chievo con Dzemail sugli scudi.

 Discorso a parte invece per la Lazio e la Juve.

 I bianco-celesti vengono fermati al S.Elia dal Cagliari sullo 0-0 e perdono punti in chiave Europa League.

 I bianconeri freschi di deferimento, battono di misura a Marassi la Sampdoria. 0-1 con Cuadrado.

 La Juve non brilla soprattutto dopo l’uscita di Dybala. Preoccupazione per l’argentino che deve uscire anticipatamente per infortunio.

Posticipo

 Campionato di Serie A che propone un posticipo molto interessante tra la Roma e il Sassuolo. Gli uomini di Spalletti soffrono il dinamismo degli avversari. Vengono colpiti a freddo poi da un vecchio pallino gialloroso, Defrel. Partita in salita, ma pareggio e raddoppio che spengono il Sassuolo.

 Match winner come spesso in questa stagione Dzeko che entra nella ripresa e fa la differenza da campione.

 Rimangono 8 i punti di svantaggio dalla capolista. Mancano 9 turni. C’è di mezzo un quarto di Champions League che potrebbe distrarre la Juve. Insomma campionato aperto sulla carta, almeno per la matematica.

Classifica marcatori

 Ad eccezione di Dzeko che è autore del ventunesimo goal, rimangono al palo gli altri contendenti. Si prolunga stranamente il digiuno di Higuain: 7 partite. Belotti e Icardi non realizzano.

 Mertens raggiunge i 20 goal ed Insigne è autore di un’altra doppietta che lo porta a 12 reti.

 La migliore stagione di Gomez tocca quota 11 con la doppietta al Pescara.

 In doppia cifra anche Salah.

 Ora la sosta per le nazionali e poi tirata finale.

Leave A Reply

Your email address will not be published.