Cancro al pancreas? Arriva l’app che lo diagnostica in pochi secondi

Basta un selfie per individuare il cancro al pancreas grazie a Biliscreen

0

È stata realizzata un’interessante app che diagnostica il cancro al pancreas grazie ad una semplice fotografia scattata con lo smartphone.

Oramai esistono app per ogni esigenza, ma quando la tecnologia si mette al servizio della medicina, certamente si tratta di un evento di fondamentale importante.

L’applicazione in questione si chiama Biliscreen ed è stata realizzata dall’Università di Washington, che presenterà i primi risultati dello studio pilota il prossimo 13 settembre in occasione di Ubicomp 2017, the Association for Computing Machinery’s International Joint Conference on Pervasive and Ubiquitous Computing.




Come funziona l’app che individua il cancro al pancreas

L’app, attraverso un semplice selfie, potrà avvertirci nel caso in cui fossimo affetti da tumore al pancreas. Grazie alla foto del nostro occhio, infatti, Biliscreen analizzerà la quantità di bilirubina nella sclera (la parte bianca dell’occhio). Se ve ne sarà in abbondanza scatterà l’allarme, in quanto si tratta di uno dei sintomi della malattia.

È proprio la bilirubina, infatti, a causare il tristemente noto ingiallimento della pelle e della sclera, impercettibile a occhio nudo nella fase iniziale, e visibile solo quando il tumore è già in uno stadio avanzato.

Biliscreen quindi potrà individuare in tempi utili questi sintomi, permettendo di intervenire in tempi utili. L’app scatta la foto attraverso un box che rende la luce uniforme, immagine che viene poi analizzata da uno speciale algoritmo con lo scopo di individuare un’eventuale itterizia, ovvero la presenza anomala di bilirubina.

È stato già condotto un primo test su 70 persone, durante il quale l’app ha individuato correttamente il tumore al pancreas nell’89,7% dei casi.




La portata di questo innovativo sistema è enorme. Potrà permettere di individuare la malattia per tempo, cioè prima ancora che si manifesti in modo evidente, e quindi di intervenire  per sottoporsi alla terapia. Chiunque potrà effettuare il test anche una volta al mese, nella privacy della sua casa e senza alcun intervento invasivo.

I fattori di rischio per il cancro al pancreas

Secondo i datti diffusi dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) il cancro al pancreas è in aumento. Il dito è puntato contro gli scorretti stili di vita, il fumo e l’eccesso di peso.

Il carcinoma pancreativo colpisce infatti con un’incidenza del 20-30% i fumatori maschi e del 10% le femmine.

Nel mirino vi sono anche la scarsa attività fisica, l’obesità, il consumo elevato di grassi saturi e le diete povere di frutta e verdura. La stessa AIOM da diversi anni è impegnata in un’importante campagna informativa  per far conoscere i fattori di rischio del cancro al pancreas, iniziativa rivolta soprattutto ai giovani.

    Annachiara Cagnazzo

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi