Il primo Capsule Hotel italiano per dormire in aeroporto è a Napoli

Fonte: repstatic.it
0

Da Gennaio, all’aeroporto di Capodichino di Napoli sarà attivo il servizio di Bed&Boarding. Il primo Capsule Hotel d’Italia.

capsule-hotel-napoli
Fonte: repstatic.it

Arriva a Napoli il primo servizio di Bed&Boarding in Italia. Si potrà dormire in aeroporto prima dei voli. Si tratta del primo servizio di Capsule Hotel sperimentato in Italia e prevede l’utilizzo di piccole cabine di circa 4 metri quadri. Il progetto prende il nome di BenBo ed è stato presentato da un gruppo di imprenditori tutti campani in collaborazione con Gesac spa.

Il progetto prevede la messa in funzione da Gennaio 2017 di 42 capsule in cui sono contenute 40 cabine base più due cabine destinate ai diversamente abili. Il servizio risponde alla formula del fast&chip e risolve l’annoso problema del volare di notte o in orari non proprio comodi.

Infatti, il servizio sarà attivo 24 su 24 e 7 giorni su 7 e permetterà al viaggiatore di dormire in assoluta comodità e nel rispetto della sua privacy. “Nelle capsule di 4 mq ci sarà un letto, un vano bagaglio, la tv e tavolino da lavoro. Il tavolino sarà reclinabile per chi vuole lavorare stando comodamente seduto a letto e la tv sarà collegata ad internet con la possibilità di controllare lo stato dei voli. Sarà anche disponibile un parcheggio convenzionato e un bagno privato ma esterno alla capsula con tutti i comfort di un albergo di lusso“. (Fonte: ilmattino.it)

La struttura nascerà a pochi metri dall’ingresso dell’aeroporto internazionale di Capodichino, nei pressi del parcheggio. E’ molto semplice usufruire del servizio. Chi vuole prenotare una capsula può farlo utilizzando i dati personali e la carta di credito. I prezzi sono very cheap: per un’ora di permanenza si pagherà 8 euro, 7 euro dalla seconda ora in poi e 25 euro per un totale di nove ore notturne.

Dopo ogni check-out, le capsule verranno pulite e igienizzate. BenBo si prospetta come un servizio davvero utile al viaggiatore e che è pensato per rispondere ad un’esigenza reale e precisa: l’inconveniente di dover dormire all’aeroporto prima del volo.

Laura Maiellaro

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi