Che cos’è l’immunità di gregge di cui parlano alcuni leader esteri?

Che cos’è l’immunità di gregge di cui parlano alcuni leader esteri (non solo Boris Johnson)?
Semplice. Muoiono i deboli e più malmessi, sopravvive una parte.
Come in un gregge. Così è la loro visione del popolo. Un gregge.
Insomma l’esatto specchio del neoliberismo assassino applicato alla sanità che come sappiamo in molti importanti paesi è totalmente o quasi privatizzata.



E’ tempo di accusare questi delinquenti di attentato alla salute pubblica, non solo nel loro paese.
Ieri il New York Times ha riportato gli scenari catastrofici del CDS (Center for desease control), insomma un po’ come il nostro Istituto superiore della sanità, e gli Stati Uniti hanno scoperto che stanno rischiando fino a 1,7 milioni di vittime.

 

L’inghilterra sotto la conduzione di Boris Johson, adottando una strategia di “immunità di gregge”, non fa altro che scegliere la “diffusione” del coronavirus verso il 60% della popolazione, nell’intenzione di creare una presunta vaccinazione di massa.
La strategia dell’immunità di gregge è consigliata da Sir Patrick Vallance. Sembra l’unico ascoltato da Boris Johnson.
Ignorati invece gli scienziati e i virologi delle strutture inglesi come l’Imperial college, la London School of hygiene and tropical medicine e lo staff della rivista Lancet.
Ma è accettabile questa deriva in Europa – parlo di quella fisica – da parte di un’entità come la Gran Bretagna?

Pura follia, e intanto  l’Oms come al solito indugia.

Ma l’Italia che fa?
Chiudere i voli con l’Inghilterra è il minimo, in queste condizioni.

 

Paolo Brogi


Sostieni Ultima Voce. Di stampo apartitico, si schiera dalla parte dei diritti, di chi lotta per essere riconosciuto, dalla parte dell’essere umano e dell’essere umani. Aiutaci a fare tutto questo! La donazione ti darà la possibilità di entrare a far parte del nostro forum. Scrivici per sapere come.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *