Cinema America nel mirino dei neofascisti: aggredito 33enne di Frosinone

0

Indossava la maglietta del Cinema America, questo il motivo dell’aggressione a un giovane di Frosinone.

Dall’inizio dell’estate è già il terzo episodio ai danni dei ragazzi del Cinema America, un’associazione romana che ha portato la cultura cinematografica tra le strade di Trastevere.



Già a giugno due aggressioni contro membri dell’associazione culturale, l‘ultima ai danni di Federica Zacchia, attrice 29enne ex fidanzata del presidente dell’associazione Piccolo America.

L’aggressione

Domenica 28 luglio 2019  tre ragazzi appartenenti alle file dell’estrema destra hanno aggredito un giovane 33enne, reo di indossare la maglietta simbolo dell’associazione trasteverina.

In quel momento Francesco, questo il nome dell’aggredito, si trovava a un concerto di beneficenza contro la leucemia, per ricordare un amico morto sei anni fa.

Il ricercatore universitario di bio-fisica è stato prima sorpreso nei bagni adibiti per l’evento, dov ha subito le prime minacce verabali.

Dopodiché è stato seguito all’esterno dei bagni e picchiato, la sua colpa? Aver indossato la maglietta bordeaux simbolo del Cinema America.

La vicinanza dell’associazione Piccolo America

Anche questa volta è stata immediata la reazione dei ragazzi del Piccolo America che, attraverso la loro pagina Facebook, hanno emanato il primo comunicato.

“La nostra vicinanza a Francesco. Nessun passo indietro”  si legge sulla pagina, dove Valerio Carocci commenta “Non avete abbastanza braccia per strappare tutte le nostre magliette”.

Tra gli utenti della pagina Facebook c’è chi consiglia di mettere in vendita le magliette con il ricavato finanziare i loro progetti.

Lapidario anche il commento di Nicolas Vapodiris, l’attore attraverso il suo profilo Instagram ha voluto comunicare agli aggressori quello che le persone pensando di loro: “La gente, tutti, pensa che siete soltanto un branco di m****e”.

Cinema America, cos’è?

Era il 2012 quando un gruppo di studenti decise di occupare un cinema abbandonato a Trastevere che stava per essere adibito a stabile per appartamenti di lusso.

Il gruppo fondò l’associazione Piccolo Cinema America che negli ultimi anni ha portato il cinema tra le strade di Roma con arene estive gratuite che hanno raccolto grandi artisti da tutto il mondo.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi