Le notizie da un altro punto di vista

I cinque episodi migliori delle serie tv candidate agli Emmy 2017

0

Tra gli episodi televisivi più emozionanti visti quest’anno, ce ne sono cinque in particolare che hanno catturato l’attenzione generale, tanto da essere candidati agli Emmy 2017 per la miglior sceneggiatura o regia.

Scopriamoli insieme.

PREMESSA: Questa classifica non è in ordine crescente o decrescente e contiene spoiler.

 

 

5) “Thanksgiving'” (2×08, Master Of None)
La curatissima sceneggiatura di questo episodio scritto da Aziz Ansar e Lena Waith (che sono,d’altronde, anche i protagonisti) narra la storia di una bambina che, fin da piccola, sente di essere diversa. Man mano la seguiremo durante la sua crescita fino alla scoperta della sua omosessualità. Con lei, c’è sempre il suo migliore amico che viene ospitato a casa sua per il pranzo durante la Festa del Ringraziamento. A contornare il tutto, la sua famiglia (senza papà). Come la prenderà la madre?

 

4) B.A.N. (1×07, Atlanta)
Atlanta è una delle serie tv comedy sicuramente più quotate di questi Emmy 17 e reduce già di un premio Golden Globe nell’anno appena trascorso. Tra i suoi episodi più esilaranti troviamo sicuramente B.A.N. che si insidia nella televisione americana capovolgendone gli stereotipi. Una risata amara,insomma.

3) And the winner is (1×05,FEUD)
Con il suo lungo piano sequenza alle spalle di Jessica Lange alias Joan Crawford, questo episodio insieme all’ultimo che chiude la stagione è sicuramente uno dei migliori. La storia riguardante quella famosa notte degli Oscar è tutta vera. Sarà riuscita Bette Davis a vincere il premio tanto ambito dalle stelle di Hollywood?




 

2) The bicameral mind (1×10, WestWorld)
La strepitosa serie su cui sono piovute pioggie di candidature e riconoscimenti, si posiziona fra le migliori serie tv prodotte nel 2016 ma, in generale, dell’ultimo decennio. In realtà, tutti i suoi episodi sono favolosamente diretti e scritti ma, per oggi, ho scelto la puntata che ci svela quasi tutti i misteri della narrazione,l’ultima. Tutti i pezzi del puzzle sembrano infatti ricomporsi e il tutto si chiude con una domanda che lascia presagire un seguito.

1) Who rules the Land of Denial? (3×08, Fargo)
Anche qui, come in WW, Fargo si posiziona come la serie televisiva i cui episodi sono tutti ugualmente straordinari e complessi. Tra i migliori, si annoverano il primo, l’ultimo e l’ottavo dal titolo “Who rules the land of Denial?” che cita il cinema dei fratelli Coen (tra l’altro, produttori della serie).

 

GIULIA D’ALTERIO

Per la recensione di Fargo clicca qui

Per una riflessione su WestWorld clicca qui

 

Ti è piaciuto Feud? Clicca qui

 

La recensione di Master of None? Eccola qui

 

Vuoi guardare Atlanta? Allora leggi qui

Leave A Reply

Your email address will not be published.