Come scegliere la libreria: consigli fondamentali

0

Per trovare la libreria più adatta alle proprie esigenze, è innanzitutto fondamentale conoscere le varie tipologie di questo elemento d’arredo. Partiamo a elencarle parlando della libreria a muro, particolarmente adatta a chi ha tanti libri da esporre.

Per quanto riguarda lo stile, a seconda del colore può adattarsi a diversi contesti. Giusto per fare un esempio, ricordiamo che la libreria a muro bianca sta benissimo in un salotto arredato con un’impronta classica. Da non dimenticare è ovviamente la possibilità di personalizzarne le caratteristiche per quanto riguarda le dimensioni e le linee.

Un’altra tipologia di libreria molto popolare è quella componibile. Particolarmente indicata per chi ha esigenze quotidiane all’insegna della flessibilità e ha bisogno di ottimizzare gli spazi, è caratterizzata dalla presenza di diversi moduli. In questo caso, stiamo parlando di una soluzione che consente di soddisfare anche le esigenze di stoccaggio dei volumi necessari alla propria professione e da posizionare in studio (se stai cercando una libreria di questo tipo, sull’ e-commerce Arredamento Pari ne puoi trovare diverse per tutti i gusti e per tutte le tasche).

Quando si parla di questa tipologia di libreria, è bene specificare che non è molto adatta ad ambienti living e a studi arredati in ottica classica. Rappresenta invece una soluzione perfetta per chi ama lo stile minimal.

Facciamo cenno anche alle librerie basse, ideali per chi ha una necessità particolarmente accentuata di sfruttare gli spazi. Le librerie in questione, infatti, hanno piani che possono essere utilizzati per appoggiare degli oggetti.

Un altro consiglio utile per chi in questo momento si trova davanti alla necessità di scegliere la libreria riguarda il fatto che quelle componibili o quelle basse sono adattissime alla camera da letto. Sono tante le persone che decidono di inserire una libreria in camera da letto e che si trovano in crisi perché non riescono ad armonizzare questo elemento d’arredo con il contesto generale dell’ambiente, che deve essere il più possibile intimo e sobrio.

Librerie per chi ha una casa piccola

Una parentesi doverosa deve essere dedicata ai consigli per chi deve scegliere una libreria e ha una casa piccola. In questi frangenti, può rivelarsi utile, per esempio, la scelta di posizionare la libreria nello spazio sotto l’eventuale scala (il fatto di avere una casa a più piani non implica per forza il fatto di avere a disposizione ampi spazi).

Quando si opta per questa alternativa, è molto utile orientarsi verso una struttura in cartongesso. Per evitare problemi per quanto riguarda la stabilità, è bene fare attenzione allo spessore, che non deve essere mai inferiore ai 7/8 centimetri. Per quel che concerne invece la profondità delle mensole, è bene mantenersi attorno ai 40 centimetri. In tal modo, è meno probabile incontrare problemi nel riporre il libro in tutta la sua lunghezza.

Chi ha poco spazio e vuole sfruttare in maniera creativa una parete, può orientare la propria scelta verso le cosiddette strutture senza struttura. Cosa sono? Librerie caratterizzate dalla presenza concomitante di scaffalature e contenitori chiusi. In questo modo è possibile esporre i libri, e sfruttare i contenitori per riporre degli oggetti per i quali non si trova posto in altre zone della casa.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi