Amare vuol dire parlare un’altra lingua

Le coppie di diversa nazionalità utilizzano sempre più l’inglese come lingua franca del loro rapporto

(KIKA) - BAHAMAS -Penelope Cruz e Javier Bardem si sono sposati in segreto alle isole Bahamas. Un portavoce dell'attrice ha rivelato la notizia all'agenzia Associated Press, aggiungendo che alla cerimonia erano presenti soltanto i famigliari della coppia. PF1/WE©Kikapress.com *** Local Caption ***
0

Kaisa S. Pietikäinen, dottoranda in scienze socio-comportamentali all’Università di Helsinki chiama coppie ELF (English as Lingua Franca) le coppie di diversa nazionalità, e ha deciso di studiarle nella sua tesi di PhD dal titolo “English as a Lingua Franca in Intercultural Relationships”.

Il concetto di lingua franca

Ciascuno di noi nasce e impara la propria “Lingua Madre”, o L1. Tutte le altre lingue che si imparano sono lingue secondarie, o L2.

Una Lingua Franca invece, rappresenta un tipo particolare di L2. Secondo la definizione di Nicholas Ostler, la Lingua Franca è:

una lingua secondaria imparata per motivazioni pratiche

La lingua che risponde perfettamente a questi requisiti è l’inglese.




L’Inglese come Lingua Franca (ELF) in linguistica applicata rappresenta un campo di ricerca emerso relativamente da poco, cresciuto in maniera esponenziale durante gli ultimi due decenni.

La ricerca però costringe ancora l’ELF in contesti istituzionali come Università, imprese internazionali,  immigrazione e turismo. Rimane comunque il fatto che la “lingua del Grande Bardo” è utilizzata a livello mondiale anche per stringere relazioni sociali e sentimentali.

In un mondo in cui ormai la globalizzazione è totale le coppie di diversa nazionalità sono sempre più numerose. Queste coppie si identificano come coppie di lingua inglese, consapevoli però che anche lingue diverse influenzano il loro rapporto.

Quattro domande

La dott.ssa Pietikäinen attraverso quattro diverse prospettive cerca di capire le dinamiche delle coppie ELF.

In pratica delle domande che esplorano le vite di due persone che, pur utilizzando una lingua condivisa, riescono a esprimere profondamente se stessi mantenendo un rapporto duraturo.

E’ opinione comune ritenere che uno dei partner impari la lingua dell’altro, ma La dottoranda lo esclude perché quando si è abituati a comunicare in una lingua è difficile cambiare.

Quindi si continua con l’inglese. Diverso però, e aperto alle contaminazioni: infatti, il linguaggio si arricchisce e alla fine nasce un idioma unico, comune solo alla coppia in questione.

Una comunicazione differente

Inoltre si sviluppa anche una comunicazione creativa, utilizzando frasi onomatopeiche o il disegno per una maggiore comprensione reciproca.

L’idea che una lingua franca non possa essere un linguaggio in cui ci si identifichi o esprima i sentimenti non è più valida quando si tratta di coppie ELF.

Alessandro Desogus

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi