La Corlea Trackway contiene gli echi di passi di 2000 anni

La palude irlandese è un ambiente straordinario. Non solo è possibile trovare un'ampia varietà di flora e fauna, ma queste zone umide forniscono anche una ricca risorsa per le scoperte archeologiche.

0

La Corlea Trackway (in irlandese, conosciuta anche come Bóthar Chorr Liath) è un sentiero in legno risalente all’età del ferro. Questo antico sentiero si trova a Keenagh, un villaggio a sud di Longford. Nella contea di Longford, in Irlanda. Popolare tra i locali come “la via dei danesi”. Un po’ difficile raggiungere l’affascinante Corlea Trackway, si trova oltre il confine della contea, segnalato lungo una strada secondaria al largo della R392, 20 km a nord-est di Athlone. Ma il suo isolamento nel bel mezzo di una palude desolata aggiunge solo all’appello del posto.

Nel 1984, durante i lavori di Bord na Móna della torba, per la vicina centrale elettrica, furono scoperte alcune antiche tavole in legno. Il legname fu datato al 148 a.C, prima degli antichi trovati ad Annaholty, Co. Tipperary, datati al 40 a.C.. E non all’età del bronzo, come inizialmente ipotizzato. Lo scavo della Corlea Trackway iniziò l’anno successivo è oggi esposta in modo permanente in un centro espositivo appositamente costruito che è condizionato a preservarla nello stato in cui è stata trovata.





Durante gli scavi, sono stati scoperti un totale di 108 togri, ne sono stati inclusi 76 nella vicina palude di Derryoghil. La stragrande maggioranza sono i più convenzionali, costruiti da transenne intrecciate disposte su cespugli impagliati. Tuttavia, senza dubbio, Corlea è un sito unico di importanza archeologica nazionale.

Corlea-TrackwayUna traccia “lunga” più di 2000 anni

La Corlea Trackway è stata ricollegata ad un una vecchia leggenda della mitologia irlandese intitolata Tochmarc Étañne (The Wooing of Étaín). Parzialmente conservata nel manoscritto Lebor na hUidre (XII secolo) e completamente nel Yellow Book ECAN (XV secolo). Il re Eochu Airem chiede a Midir di piantare un bosco e costruire una strada attraverso la palude di Moin Lámraige.

La campagna archeologica, sviluppata nel 1991 da un team guidato dal professor Barry Rafferty (University College Dublin) ha indagato sul sito, scoprendo e conservando l’archeologia presente. Il sentiero di Corlea è qualcosa di molto speciale, costruito su una fondazione di binari di betulla distanti circa 1,2 metri. Le tavole stesse erano fatte di quercia spaccata, lunga da 3 a 3,5 metri e spessa circa 15 centimetri. Lunga circa un chilometro.





Conduce verso una piccola area di terreno più elevato, e un ulteriore chilometro di una strada simile porta via da quella stessa altezza sul lato opposto della palude. La dendrocronologia (datazione dell’anello degli alberi), condotta presso la Queen’s University di Belfast, ha confermato che il legno proveniente da entrambe le strade deriva dalla quercia che fu abbattuta alla fine del 148 a.C. o agli inizi del 147 a.C.. Ed è un periodo di tempo corrispondente all’età del ferro inglese. Quindi ci sono buone ragioni per ritenere che l’intero sistema stradale sia stato completato in un anno.

 

Felicia Bruscino

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi