Coronavirus Party: scatta l’allarme negli Stati Uniti d’America

Una nuova moda denominata Coronavirus parties o Lockdown party sta spopolando nello Stato di Washington precisamente a Walla Walla.

Quella che sembra essere l’ennesima fake news proveniente da oltreoceano riguarda, invece, un nuovo tentativo di sviluppare l’immunità di gregge attraverso dei ritrovi, in cui, gli invitati sani si mischiano con quelli positivi al Covid-19, nella speranza di diventare a loro volta infetti.

Un’assurda pratica, questa, che ha allarmato persino i funzionari sanitari di Washington, ritrovati a dover intimare i residenti a non organizzare questi fantomatici Coronavirus party.

Abbiamo ricevuto segnalazioni di questi Coronavirus party, in cui persone non infette si mescolano con individui positivi al Covid-19 intenzionalmente, per cercare di contrarre il virus. Cattiva idea! Questo è pericoloso e mette le persone a rischio di ricovero o addirittura morte.

Così, The Guardian riporta il tweet postato dal dipartimento della salute nella giornata di mercoledì e dichiara come lo Stato di Washington abbia contato 15.185 casi di cui 834 morti per Covid-19.

La direttrice dell’assessorato alla Sanità della contea di Walla Walla, Meghan DeBolt, ha protestato:

E’ inaccettabile ed irresponsabile esporsi deliberatamente ad un contagio. E’ rischioso per chi lo fa e per tutti gli altri.





Ma questa idea folle di farsi contagiare volontariamente non è di certo una novità per gli Americani, che sono semplicemente passati dalla “festa della varicella” a quella del Coronavirus. Inoltre, da quando le autorità sanitarie mondiali hanno iniziato a pensare ai passaporti d’immunità, questo fenomeno ha cominciato ad espandersi in maniera più consistente.

I passaporti d’immunità, appunto, permetterebbero di certificare l’assenza di rischio di contagio da parte del soggetto che lo possiede e, questo, consentirebbe agli immuni di tornare ad una vita quasi “normale”.

Insomma, nonostante gli appelli da parte delle autorità e dal Centers for Disease Control and Prevention, ente federale negli Stati Uniti, la maggior parte delle persone sembra quasi voler correre il rischio, senza pensare minimamente alle conseguenze delle proprie azioni.

Silvia Morreale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *