Cos’è la listeria e perché dovremmo preoccuparcene

Lotti di mortadella italiani ritirati dal mercato francese

Trovata presenza di Listeria.

Fonte: http://mangiarebuono.it/la-mortadella-il-terzo-salume-piu-consumato-in-italia/
0

Il 24 settembre scorso dei lotti di mortadella con pistacchio prodotti in Italia e distribuiti in Francia sono stati ritirati dal mercato dalle autorità francesi.

Un test, infatti, aveva dimostrato che in quei lotti c’era la presenza di Listeria, ovvero una famiglia di batteri composta da dieci specie, di cui una, Listeria monocytogenes, provoca la listeriosi, una malattia infettiva che colpisce sia l’uomo che gli animali. La quantità di batteri era di 90 CFU/g e lo stop sarà valido fino all’11 novembre.

È stato il RASFF a diffondere la notizia, cioè il Sistema rapido di allerta europeo, la cui funzione è proprio quella di condividere tra i vari Paesi dell’UE le informazioni sui rischi per la salute legate agli alimenti.

cos'è la listeria
Rapporto del RASFF

L’annuncio dell’European Food Safety Authority

Listeria è una famiglia di batteri composta da dieci specie. Una di queste, Listeria monocytogenes, causa la listeriosi, una malattia che colpisce l’uomo e gli animali. Seppur rara, la listeriosi è spesso grave, con elevati tassi di ricovero ospedaliero e mortalità. Nell’UE sono stati segnalati circa 1 470 casi nell’uomo nel 2011, con un tasso di mortalità del 12,7 %. La Listeria si ritrova nel terreno, nelle piante e nelle acque. Anche gli animali, tra cui bovini, ovini e caprini, possono essere portatori del batterio. Il consumo di cibo o mangime contaminato è la principale via di trasmissione per l’uomo e gli animali. Le infezioni possono verificarsi anche attraverso il contatto con animali o persone infetti. La cottura a temperature superiori a 65 °C uccide i batteri. Tuttavia il batterio Listeria può essere presente in diversi alimenti pronti e, a differenza di molti altri batteri di origine alimentare, tollera gli ambienti salati e le basse temperature (tra +2 °C e 4 °C). Considerata la resistenza di questo batterio, insieme agli elevati tassi di mortalità nell’uomo, la manipolazione sicura degli alimenti riveste un’importanza capitale per tutelare la salute pubblica.




Listeriosi: cos’è e sintomi

La listeriosi è una malattia infettiva causata dal batterio Listeria monocytogenes, che è molto diffuso nell’ambiente. L’infezione si contrae principalmente attraverso il consumo di cibo contaminato.

Tra i sintomi più comuni troviamo diarrea e vomito, con conseguente disidratazione e sensazione di sete, febbre alta, dolore addominale e muscolare e mal di testa. Il mal di testa, soprattutto, non va sottovalutato, perché il batterio può portare a infezioni del sistema nervoso centrale, come la meningite, la meningoencefalite, l’ascesso cerebrale e la cerebrite.

Il soggetti a rischio sono soprattutto i neonati, gli anziani, persone con immunodeficienze e donne in gravidanza. Queste ultime, in modo particolare, rischiano infezioni intrauterine o fetali, con ripercussioni sul feto, fino all’aborto spontaneo.

Margaret Petrarca

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi