Diabete gestazionale: le abitudini alimentari cambiano dopo la diagnosi?

Lo studio sul diabete gestazionale

Secondo uno studio condotto dai ricercatori del National Institutes of Health, le donne incinte hanno apportato solo modesti cambiamenti dietetici dopo che gli è stato diagnosticato il diabete gestazionale. Le donne con diabete gestazionale sono generalmente consigliate per ridurre il loro apporto di carboidrati e le donne nello studio hanno ridotto il loro apporto giornaliero di succo e zuccheri aggiunti. Hanno anche aumentato il loro apporto di formaggio e bevande zuccherate artificialmente. Tuttavia, alcuni gruppi di donne non hanno ridotto il loro apporto di carboidrati, comprese le donne con obesità.

Lo studio è stato condotto da Stefanie N. Hinkle della sezione di epidemiologia presso l’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) del NIH. Lo studio appare sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics.

I rischi associati alla patologia

I pazienti con questa patologia hanno un rischio più elevato di ipertensione materna, bambini più grandi, parto cesareo, basso livello di zucchero nel sangue nei neonati e sviluppo di diabete cronico più avanti nella vita.

Cosa è stato scoperto?

Il team di studio ha analizzato una serie di dati sulla dieta e l’esercizio fisico da un gruppo diversificato di donne in 12 centri ospedalieri in tutto il paese. L’analisi sulla dieta ha incluso 1.371 donne, di cui 72 con diabete gestazionale. Il team di studio ha anche esaminato le routine di esercizio fisico. Tale analisi ha incluso 1.875 donne, di cui 84 avevano il diabete gestazionale.




Nello studio, le donne con diabete gestazionale hanno limitato il loro apporto giornaliero di carboidrati di 48 grammi. Per farlo, hanno ridotto il loro consumo di succo di circa 0,4 tazze al giorno e riducendo il loro consumo di zucchero aggiunto di circa 3,2 cucchiaini al giorno. Il loro consumo di formaggio è aumentato di 0,3 tazze al giorno e le bevande zuccherate artificialmente sono aumentate di 0,2 tazze al giorno.

Inoltre, il team ha scoperto che le donne con diabete gestazionale non hanno ridotto il loro consumo di cereali integrali o frutta intera, né hanno compensato i loro cambiamenti dietetici aumentando i grassi saturi. Gli autori scrivono che queste osservazioni sono rassicuranti dato che carboidrati complessi di cereali integrali o frutti possono essere benefici per il diabete gestazionale. Invece, i grassi saturi possono peggiorare i risultati sulla salute promuovendo un’eccessiva crescita fetale.

I ricercatori hanno anche scoperto che le donne con questa patologia hanno mantenuto la stessa quantità di tempo in esercizi fisici nel terzo trimestre. Tuttavia, le donne che non avevano il diabete gestazionale hanno ridotto le loro attività di esercizio moderato durante il loro terzo trimestre di circa 20 minuti a settimana.

Conclusioni

Secondo gli autori,  i risultati mostrano che gli operatori sanitari hanno ancora molte opportunità per aiutare le donne con diabete gestazionale a ottenere maggiori guadagni e cambiamenti nella dieta e nell’esercizio fisico. Gli autori hanno chiesto maggiori ricerche per identificare approcci innovativi che siano più efficaci nel cambiare i comportamenti nutrizionali e legati all’esercizio fisico.

Agostino Fernicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *