Dibattito sul divano verde al Goethe Institut (Roma)

Dibattito sul divano verde tra filosofi, scrittori, giornalisti ed esperti di storia

Dibattito sul divano verde (Goethe Institut – Roma)

0

Dibattito sul divano verde del goethe Institut presso la sede di Roma. Si tratta di una serie di incontri, in collaborazione con Internazionale, con giornalisti e ospiti illustri tedeschi e italiani per parlare delle sfide che deve affrontare l’Europa, a sessant’anni dai trattati di Roma.



Siate realisti, chiedete l’impossibile, è forse una delle frasi del ’68 che più fanno riflettere a cinquant’anni di distanza. La potenza rivoluzionaria dell’immaginazione nell’epoca digitale sembra essersi persa, eppure sono stati i sogni, la creatività e la voglia di immaginare un mondo diverso che hanno impresso dei cambiamenti radicali nella società, nella cultura e nella politica.

                                                                      Gabriele Kreuter-Lenz
                                                                                       Direttrice Goethe-Institut Italien 

Foto fonte Goethe Institut

Il Dibattito sul divano verde sono tre incontri Sul divano verde in cui gli ospiti si interrogano, a cinquant’anni di distanza sull’eredità e l’influenza di quella stagione storica, ma soprattutto sull’urgenza di dare forma a nuovi sogni e a nuove forme di contestazione e di aggregazione sociale e politica. Ripensiamo l’impossibile per cambiare il mondo, potrebbe essere il motto del momento. Siate realisti, chiedete l’impossibile, è forse una delle frasi del ’68 che più fanno riflettere a cinquant’anni di distanza. La potenza rivoluzionaria dell’immaginazione nell’epoca digitale sembra essersi persa, eppure sono stati i sogni, la creatività e la voglia di immaginare un mondo diverso che hanno impresso dei cambiamenti radicali nella società, nella cultura e nella politica.




Il terzo appuntamento del Dibattito sul divano verde è previsto per il 17 maggio alle ore 19 in cui la scrittrice italiana Dacia_Maraini e la giornalista e scrittrice tedesca Alice_Schwarzer si confronteranno sul tema: 1968–2018: Praticare l’utopia. 
È soprattutto a partire dal 1968 che le donne iniziano a creare spazi solo femminili nei quali discutere della loro forza politica e del controllo sociale e sessuale che il patriarcato opera sul loro corpo. Si tratta di uno dei processi intergenerazionali più significativi della nostra storia comune, che oggi rivive una nuova dimensione globale grazie a fenomeni come l’hashtag #metoo o il nuovo movimento femminista “Non una di meno”. Dalle molestie di massa del capodanno 2015 in Germania al mobbing in rete, fino alle rivelazioni delle star di Hollywood, la lotta contro i soprusi di genere combatte nuovi modelli e modalità di aggressione. La violenza di genere può ancora essere percepita come un fenomeno emergenziale? O dovrebbe piuttosto essere trattata come un fatto sistemico che, ancora oggi, condiziona la vita pubblica e privata delle donne?

Il programma: https://www.goethe.de/ins/it/it/sta/rom/ver.cfm

Dibattito sul divano verde:

18/4 Testimonianze del ’68

17/5 Rivendicazioni in corso

 

Goethe Institut – Via Savoia, 15
Roma

Ingresso libero

                                                                                        Maggie Van Der Toorn

Foto copertina: fonte Goethe Institut

 




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi