Diete: dalle più estreme alle più note

0

Avete mai fatto la dieta per la prova costume? O In inverno, per fretta, più volte avete cucinato un minestrone abbondante che vi è avanzato per giorni? Vi mostro le diete, tra le più conosciute alle più estreme.




Diete Ipocaloriche

Sono diete con calorie inferiori al fabbisogno giornaliero. Usata per periodi brevi, se si rischia l’infarto per obesità, o per alti livelli di colesterolo. Questa “precipitazione” glicemica improvvisa causa una condizione di stress, che a sua volta può provocare l’infarto! Ci sono più varianti, ma eccetto le schiffezze, non vietano cibi specifici. “Bastonano” sulle porzioni a tavola.

Diete Iposodiche

Mutilano il consumo di sodio, un minerale responsabile dell’ipertensione arteriosa. In sostanza, si viene messi a “stecchetto” dal sale. Prediligono i legumi, pesce azzurro, olio di oliva a crudo, latte e yogurt, frutta e verdure fresche. Si evitano i prodotti in scatola che sono ricchi di sodio, zucchero e alcol.




Diete Dissociate

Questo regime vieta opportuni abbinamenti a tavola. Ad esempio, pasta e fagioli per primo, gateau di patate per secondo non va bene: sarebbe come mangiare due primi. Non appesantire pranzo e cena con dolcino e frutta, ma sfruttarli per spiluccare lontano dai pasti. Lo stesso discorso dei carboidrati vale per le proteine: evitare carne e pesce assieme. La sera è restia ai carboidrati. Il pasto “principe” è il pranzo.

Diete Mediterranee

Le diete mediterranee si basano sui cibi tipici dei paesi del bacino mediterraneo. C’è un uso piccolo di carne rossa, burro, pancetta e tutti i grassi animali. Poi, ha un uso medio di pollame e pesce, latticini, uova, legumi e vino rosso. Ma si fonda su: cereali, frutta, verdura, olio di oliva.
In genere, se avete un nonno che ad 80’anni ancora zappa, o spacca la legna, fa questa dieta.

Diete mono-alimentari

La dieta pescetariana è una dieta vegetariana, abbinata a pesce e frutti di mare.
Il regime vegetariano rifiuta tutto ciò che sia di origine animale. Ergo, la colla di pesce per le crostate sono out! Ma anche i grassi animali come il burro.
I fruttariani dicono di non lasciare odori in bagno, di necessitare solo di 4 ore a notte, e di vivere in uno stato perenne di felicità.

Daniel Pastore




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi