Disidratazione, come prevenirla? Sintomi e rimedi

10 consigli utili per mantenere un'idratazione adeguata

Idratazione. Da: eaglewaterquality.com
0

La quantità di acqua presente nel corpo umano si aggira intorno al 60% in un soggetto adulto. L’acqua è fondamentale per la sopravvivenza infatti la mancanza di questa risorsa può portare un individuo alla disidratazione.
Con disidratazione intendiamo la carenza di acqua nell’organismo, ovvero quest’ultimo perde più liquidi di quanto ne introduce. Quando l’acqua è insufficiente si creano molteplici squilibri tra cui sali e zuccheri.



I principali sintomi

Quando una persona non si idrata in modo corretto, inizia ad avvertire particolari campanelli d’allarme che non vanno sottovalutati. Tra questi troviamo:
La stanchezza, ci si sente molto spossati, la bocca secca e una notevole sensazione di sete.
Bisogna ricordare che la disidratazione può avvenire anche quando non ci si idrata correttamente dopo un allenamento o uno sforzo fisico oppure in situazioni che portano alla perdita di liquidi come ad esempio quando si ha la febbre o quando fa molto caldo. Avere una pelle poco elastica è un altro sintomo che ci dovrebbe far pensare a una carenza di acqua.

Differenti tipi di disidratazione

Disidratazione isotonica: quando l’acqua viene espulsa dall’organismo in condizioni di malessere fisico.
Disidratazione ipertonica: si ha una maggior perdita di acqua rispetto ai sali (sodio), come ad esempio nel caso della sudorazione.
Infine, la disidratazione ipotonica: si perde più sodio che acqua, tipica di chi abusa dei diuretici.



10 consigli utili per mantenere costante l’idratazione nel periodo estivo

  1. Dissetarsi appena si presenta la sensazione di sete
  2. Bere acqua a temperatura ambiente o fresca, evitare bevande ghiacciate
  3. Bere circa dai 2 ai 3 litri di acqua al giorno
  4. Evitare alcolici, infatti questi portano all’inibizione di un ormone che regola l’equilibrio dei fluidi
  5. Consumare frutta e verdura, in particolar modo quella con alto contenuto di acqua
  6. Introdurre bibite ricche di sali minerali
  7. Cercare di non esporsi al sole nelle ore più calde
  8. Consumare cibi che contengono vitamine A, C ed E
  9. Consumare frullati, centrifughe e succhi di frutta
  10. Cercare di bere anche quando non si sente la sensazione di sete

Elena Cremonesi




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi