Disney Plus: un pubblico eterogeneo per una strategia vincente

La piattaforma streaming che uscirà nei prossimi mesi darà del filo da torcere a Netflix, Apple TV+ e co.?

0

Un prezzo competitivo, un marchio che ha segnato un’epoca e che ancora oggi è iconico, contenuti che emozionano sia i bambini che gli adulti: così Disney Plus si tufferà nel mercato delle web TV nei prossimi mesi. Un sogno che tanti fan cullavano da anni e che ora diventerà realtà. Ma sarà una scelta vincente per il colosso californiano?

Per le persone nate tra gli anni ’80 e ’90 è abbastanza frequente imbattersi in quel senso di nostalgia verso l’infanzia: quell’infanzia che andava di pari passo con il nome Disney. Al giorno d’oggi, quando si accende la televisione si vedono dei cartoni animati spesso di scarsa qualità o magari semplicemente lontani dai nostri canoni. Qualche eccezione, nella galassia Pixar, c’è senza alcun dubbio, da Inside Out a Coco. Tuttavia, le emozioni che suscitavano i vari Toy Story, Alla Ricerca di Nemo o Lilo e Stitch restano imparagonabili. Senza andare a scomodare i Classici Disney perché in quei caso le lacrime condite da una storia su Instagram con l’hashtag #throwback sono inevitabili. Su queste emozioni la Walt Disney Company ha deciso di lanciare la sua nuova web TV: Disney Plus. Dopo l’avvento dei live action che tanto hanno diviso il pubblico questa potrebbe essere davvero una scelta vincente.




Un target composito

Oltre ad un ampio catalogo di lungometraggi e cortometraggi Pixar, Disney Plus offrirà ai clienti la possibilità di fruire di contenuti National Geographic, di vedere all’azione i supereroi Marvel e catapultarsi in un’altra dimensione con Star Wars. Inoltre, per fare concorrenza al colosso Netflix, Disney Plus inserirà circa trenta serie TV originali ma con un margine di aumento notevole nei prossimi mesi. Con queste prerogative la nuova piattaforma si aspetta di affermarsi soprattutto tra le famiglie giovani, dove i genitori (over 30 mediamente) potranno proporre ai figli contenuti di alto livello e creandosi un “alibi” per rivivere pezzi della propria infanzia. Inoltre sarà possibile rivedere gli episodi dei Simpson e altre creazioni inedite dal mondo Disney.

Una proposta differente

Il nome Disney porta alla mente determinate sensazioni ed è per questo (e su questo) che Disney Plus si differenzierà dalle altre web TV. Gioia e felicità, ma anche tristezza e nostalgia, pur sempre con delle sfumature dal passato per rendere l’esperienza il più vicina possibile ai propri vissuti. Perché in fin dei conti, se una persona cerca Disney ha solo voglia di emozionarsi. Il costo, seppur non ancora ufficiale, dovrebbe essere di 6,99 euro al mese e in Italia l’uscita è prevista tra fine del 2019 ed inizio 2020.

In questo caso si può dire che lo slogan «Se puoi sognarlo, puoi farlo» cambierà in «Se puoi sognarlo, puoi vederlo»

Federico Smania

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi