Dodici No ai luoghi comuni sugli immigrati

Il favoloso dodecalogo delle cazzate sugli immigrati

0
  • No, gli immigrati clandestini non vengono in Italia “coi barconi”, solo il 12% dei migranti clandestini viene via mare; il 73% via aerea, il 15% via terra.
  • No, non sono tutti clandestini. Gli stranieri in Italia sono 5 milioni e mezzo e si calcola che solo 300.000 siano irregolari.
  • No, non li manteniamo noi, anzi casomai è vero il contrario. Gli immigrati contribuiscono al Pil italiano per l’11% mentre lo Stato stanzia per loro meno del 3% dell’intera spesa sociale. L’età media dei lavoratori non italiani è 31 anni, mentre quella degli italiani 44 anni, questo significa letteralmente che ci stanno pagando le pensioni.
  • No, non c’è nessuna correlazione con la criminalità. In dieci anni la presenza di stranieri in italia è aumentata del 250% eppure la delinquenza è invariata.
  • No, non serve fuggire da una guerra per avere diritto d’asilo, è sufficiente scappare da un regime, infatti i Paesi di origine più rappresentati sono l’Eritrea e la Somalia, in questi paesi l’aspettativa di vita oscilla fra i 50 e i 60 anni.
  • No, non è vero che vengono tutti in Italia, i paesi che ne ospitano di più sono nell’ordine: il Regno Unito, la Germania e la Spagna. Il rapporto fra popolazione e rifugiati in italia è dell’1,2%, in Svezia è dell’11,5%
  • No, non li stiamo neanche aiutando a casa loro, nella legge di bilancio 2017 (fatta da Renzi, il tizio che “accoglierli sarebbe un disastro etico, vanno aiutati a casa loro”) quelli che dovrebbero essere i fondi destinati alla cooperazione e allo sviluppo, vanno per metà all’accoglienza e alla gestione dei migranti, quindi quei soldi restano in Italia.
  • No, non ci rubano le case: in nessun criterio di assegnazione delle case popolari può comparire la nazionalità, inoltre essendo perlopiù giovani e senza familiari a carico al limite sono svantaggiati.
  • No, se vai “a casa loro” le chiese ci sono eccome. In Marocco i cattolici sono meno dello 0,1% della popolazione eppure ci sono 3 cattedrali e 78 chiese. Ci sono 32 cattedrali in Indonesia, 7 in Senegal, 5 in Egitto, 4 cattedrali e 2 basiliche in Turchia, 4 cattedrali in Bosnia, 3 monasteri in Siria, 7 cattedrali in Pakistan e perfino una cattedrale negli Emirati Arabi.
  • No, non sono loro a portare malattie, ma casomai rischiano di contrarle visto che l’italia, su tetano, pertosse e difterite, ha una copertura vaccinale del 93%, mentre in Ruanda e Tanzania è al 98%.
  • No, non sono tutti islamici, al primo posto fra gli stranieri presenti ci sono i rumeni che sono oltre un milione. I rumeni per la maggior parte sono ortodossi. In seconda posizione ci sono gli albanesi, quasi totalmente atei.
  • No, non bisogna difendere da loro le nostre donne (“nostre” una sega, fra l’altro), perché il 90% degli stupri avviene in famiglia.

Ora se non avete altre domande andatevene pure affanculo.
Grazie.




 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi