Douglas, lo “stupido” che aiutò a localizzare 256 prigionieri grazie a “Nella vecchia fattoria”

Il Vietnam cadde nella sua trappola...

0

C’era una volta Douglas Hegdahl. Come? Chi, mi chiedete? Ma come chi! Douglas, lo stupido….Non lo conoscete? Riproviamo…C’era una volta Nella Vecchia fattoria. Si, proprio la canzoncina. Questa vi è più familiare vero? Beh,  questa è la storia di come Douglas lo stupido e Nella vecchia Fattoria aiutarono a salvare e localizzare 256 prigionieri. 



Douglas il marinaio

Forse lo avrete intuito, o forse no, chissà, ma Douglas Hegdahl, stupido, proprio non lo era. Era un ufficiale della marina statunitense, imbarcato nella USS Canberra. Sperduto nel Golfo di Tonkin dopo essere caduto fuori bordo, nel 1967, in piena guerra del Vietnam, venne, ahi lui, recuperato da alcuni pescatori che lo consegnarono dritto nelle grinfie del Vietnam del Nord. Il nostro marinaio venne portato nella temuta prigione di Hanoi Hilton. I vietnamiti, sfortunatamente per lui, non credettero alla buona fede della sua storia, e per giorni lo torturarono. Fu allora che nacque Douglas lo stupido…

Douglas lo stupido

Quale modo migliore per uscire da una situazione critica che fingersi innocuo e assolutamente inutile? E chi può essere più indifeso e poco interessante di un semplicione tonto, ignorante e facilmente manipolabile? Douglas Hegdahl convince i vietnamiti di non saper né leggere né scrivere. Quando gli vengono mostrati dei documenti in favore della propaganda anti-americana e contrari alla guerra firmati da alcuni prigionieri, Doug decide di continuare la sua messa in scena, e si dichiara disponibile a sposare la causa vietnamita. Risulta così convincente, che i vietnamiti gli mettono a disposizione un insegnante per colmare queste sue lacune. Doug, imperterrito, finge di non essere in grado di imparare e di avere capacità estremamente limitate. Fu allora che iniziò ad essere conosciuto come “Quello Incredibilmente Stupido”.

Agente segreto Doug

I vietnamiti ritenevano Doug tanto stupido, e tanto innocuo, da permettergli di girare piuttosto liberamente nel campo. Incaricato spesso e volentieri di fare le pulizie, anche nell’ingresso della prigione, Doug fu in grado di localizzare la posizione in cui si trovava la prigione. Non solo. Lasciato libero, riuscì anche a manomettere un paio dei camion utilizzati per il trasporto dei prigionieri. Molti degli affari del campo di Hanoi Hilton furono smascherati dal nostro marinaio 007

Nella vecchia fattoria…

Il vero capolavoro, però, fu riuscire grazie all’aiuto dell’ufficiale-prigioniero Joseph Crecca, a memorizzare i nomi e i dati personali di circa 256 prigionieri del campo. Come? Imparando le informazioni a ritmo della canzone Old MacDonald Had a Farm …la nostra Nella Vecchia Fattoria. Leggenda narra che Douglas Hegdahl, ancora oggi, ricordi perfettamente tutte le informazioni.

Da marinaio a eroe nazionale

Quando due anni dopo venne rilasciato, riferì all’esercito americano tutte le informazioni raccolte nel tempo di prigionia, esponendo tutte le crudeltà e i maltrattamenti ai danni dei prigionieri. La morale? Mai fidarsi di uno stupido…

Beatrice Canzedda

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi