Dragon Ball: la fisica degli eroi! – Goku contro Hit

Vi siete mai chiesti della fisica che c’è dietro un anime? A tal proposito, ho voluto affrontare una questione su dragon ball, buona lettura.




Dragon Ball: la fisica degli eroi! – il Kahioken

Per la fisica, il “kahioken” è un auto-doparsi simulando l’epinefrina, senza però gli effetti collaterali di essa. In pratica, è come se Goku si prendesse l’adrenalina: il cuore pompa più forte. Le cellule di miosina che compongono i muscoli vengono ossigenate di più, riuscendo ad esprimere maggior contrazione e allungamento.

 

Dragon Ball: la fisica degli eroi! – la Genkidama

In fisica, la “genkidama” è un accumulo d’energia, non importa in che forma. Tutte le forme di energia si trasformano, in maniera incredibilmente facile in calore, o lo producono implicitamente: possiamo dire che l’energia è il calore. In vulgus, Goku diventa una “bobina umana“. Tale fenomeno è una deformazione dello spazio-tempo (gravità, luce, ecc possono subire disturbi in quel punto e momento).

Il teletrasporto ed il blocco del tempo non sono immediati. Apriamo una parentesi:
La velocità della luce è sempre la stessa. L’universo si espande e i corpi celesti si allontanano tra di loro, ma percepiamo la loro luce sempre nello stesso tempo. Se un pianeta dista 25 anni luce, ossia, i nostri telescopi lo vedono adesso come era 25 anni fa, allontanandosi per l’espansione dista sempre 25 anni luce da noi! La velocità della luce non aumenta perché lo spazio-tempo si contrae per renderla costante. Una nostra ipotetica astronave del futuro noterebbe un aumento di km per l’espansione! Solo la luce è figlia alla “gallina bianca”.




Dragon Ball: la fisica degli eroi! – il teletrasporto opposto al blocco del tempo

Il teletrasporto è una deformazione dello spazio tempo, come sono ridondante, riassumibile in un banale esempio:
Come prendere due lembi di una maglietta e unirli: il tessuto spazio-tempo è identico. Il teletrasporto è una contrazione maggiore di quella che percepisce la velocità della luce.

Il blocco del tempo agisce bloccando la corsa della luce. Se prima l’universo si contraeva in modo simile al teletrasporto, nel blocco del tempo la deformazione sussiste in un allungamento dello spazio tempo.

Conclusione: teletrasporto e blocco del tempo deformano lo spazio-tempo in maniera opposta. Come un muscolo che può sia contrarsi che allungarsi.

Dragon Ball: la fisica degli eroi! – Goku contro Hit

Come ha fatto l’eroe a sconfiggere l’avversario che manipolava il tempo?
Erroneamente, nell’animazione il kahioken indeboliva il potere di rallentare il tempo. Volendo rispettare la fisica, Goku avrebbe avuto due scelte:
1) usare una genkidama sopra il tappeto per deformare lo spazio-tempo del ring: il potere di Hit, applicato su uno spazio-tempo già deformato, avrebbe subito variazioni inaspettate.
2) usare il teletrasporto continuamente (continua contrazione dello spazio-tempo) per contrastare il blocco del tempo (continuo allungamento dello stesso).

Daniel Pastore




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *