Studio quantifica gli effetti positivi del sesso sulla relazione di coppia

0

Lo studio pubblicato lo scorso 16 marzo sul Sage Journal of Psychological Science non è certo il primo a suggerire un collegamento tra frequenza e grado di soddisfazione dell’attività sessuale allo stato di salute di una relazione di coppia, la novità dello studio è cercare di quantificare questi effetti positivi del sesso sulla relazione di coppia.
Lo studio
L’autrice principale dello studio è Andrea Meltzer ricercatrice psicologa presso la Florida State University. Quello che i ricercatori hanno trovato studiando alcune coppie recentemente sposate è che la soddisfazione per un rapporto sessuale dura circa 48 ore  (per la precisione il termine usato è “afterglow” che non so se in questa accezione sia traducibile in italiano con un solo termine, credo che il più vicino sia “postumi positivi”) , che i soggetti che a 48 ore di distanza dichiaravano un maggiore grado di soddisfazione sessuale erano anche quelli che a distanza di 4-6 mesi vantavano più alti livelli di soddisfazione per la vita coniugale.
Lo studio è stato effettuato su due campioni, uno di 96 coppie e un altro di 118, per due settimane i partecipanti hanno tenuto un diario in cui annotare se quel giorno avevano fatto sesso e indicare il loro grado di soddisfazione sia sessuale che verso il partner e la vita coniugale, sia che avessero fatto sesso o no. Poi è seguito il controllo a distanza di mesi sullo stato della relazione, il grado di soddisfazione nella relazione era calato per tutti, ma molto meno per chi aveva dichiarato un alto livello di soddisfazione sessuale fino a 48 ore dopo l’atto.
Per la cronaca la media di rapporti sessuali per queste coppie di “sposini” in quei 14 giorni è stata di quattro … mi pare una media bassina per una coppia sposata da poco no? però appunto si tratta di una media, in realtà le risposte sono state molto variabili, quindi c’è chi l’ha fatto molto di più e chi molto meno! contenti loro.
Altro dato interessante è che invece non c’è stata nessuna differenza individuabile legata all’età o al genere. Conferma (semmai ce ne fosse bisogno) che il sesso è importante (o non importante) allo stesso modo sia per gli uomini che per le donne e che il grado di soddisfazione sessuale è importante per coppie di tutte le età.

Roberto Todini

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi