Elezioni europee, Salvini e l’alleanza con le destre sovraniste

In vista delle prossime elezioni europee, saranno chiamati al voto circa 400 milioni di cittadini: sono molte le incognite che incombono su questa tornata elettorale, ma quel che è evidente è che le idee nazionaliste si sono consolidate ed ora reclamano una leadership europea.

0

A Maggio si voterà per le elezioni europee: ieri il Ministro degli Interni Matteo Salvini ha raggiunto la capitale ungherese con l’obiettivo di incontrare il premier Viktor Orbán.

Una volta atterrato, il ministro degli Interni è stato accolto dal corrispettivo ungherese Sándor Pintér : la prima tappa della visita è stata a Roszke, il paese simbolo del confine con la Serbia, dove è stato edificato il grande muro anti-migranti

Il muro di filo spinato è alto 4 metri, con scariche elettriche ad intermittenza per respingere i migranti che tentano di entrare nel paese illegalmente. –“Salvini li respinge via mare, noi l’abbiamo fatto via terra”- sono le parole di Orbàn: sintesi delle idee nazionaliste del premier ungherese, che sembrano sposarsi perfettamente con la volontà del Ministro Matteo Salvini. Di fianco a Viktor Orbàn, leader sovranista del gruppo di Visegrad e membro della famiglia europea dei Popolari (Ppe), Salvini allora svela la sua vera strategia: allearsi proprio con il Ppe di Merkel (che però dice no, “nessuna cooperazione”) e Juncker dopo le elezioni europee, per contare in Europa e sedersi al tavolo della maggioranza che deciderà i vertici e gli equilibri futuri dell’Europa.

La stretta di mano di ieri tra Matteo Salvini e Vicktor Orbán sancisce quindi l’obiettivo di entrambi: imporre al Ppe l’alleanza con la destra sovranista.

Lo scorso 8 Aprile, Matteo Salvini ha presentato l’alleanza dei partiti della cosiddetta “destra patriottica” o “sovranista” :  “L’ Alleanza europea dei popoli e delle nazioni(EAPN) con l’obiettivo di diventare il primo gruppo del Parlamento Europeo. La formazione, ha spiegato Salvini, partirà dal gruppo europeo ENF, che attualmente comprende gran parte dei partiti della destra radicale europea (tra cui anche la Lega e il Rassemblement National di Marine Le Pen) ma punta ad allargarsi a nuovi alleati. Il più importante tra quelli che hanno accettato le offerte di Salvini è Alternativa per la Germania (AfD), il partito della destra tedesca che attualmente fa parte dell’EFDD , rappresentato da Jörg Meuthen.

E’ da sottolineare che L’ AfD è da tempo sotto i riflettori per affermazioni e comportamenti che per il diritto tedesco potrebbero configurare i reati di negazionismo e di apologia del fascismo. Il partito radicale di destra, tra l’altro, è molto cresciuto nelle ultime tornate amministrative, soprattutto nei Länder più poveri della Germania dell’Est.

Correrà per EAPN anche Anders Vistisen, Presidente del Partito del Popolo Danese ed Olli Kotro, rappresentante del partito dei Veri Finlandesi.

Sempre nell’appuntamento dell’8 aprile, Matteo Salvini ha presentato una sorta di programma per le elezioni europee dell’ ENF per “sottolineare le comuni radici cristiane, difendere l’identità nazionale, la supremazia della Costituzioni italiana sulle leggi e le direttive europee”. Per quanto riguarda i migranti, il leader della Lega ha proposto “barriere e lotta all’immigrazione con la protezione delle frontiere esterne, sì ai rimpatri no alla redistribuzione tra i Paesi europei dei migranti”.

L’obiettivo quindi, è fare dell’UE una comunità eretta su pochi chiari obiettivi: centralità della razza bianca, della religione cristiana e del benessere degli europei.

Un’ Europa chiusa, disponibile solo alla colonizzazione di Stati Uniti, Russia e Cina e caratterizzata da una politica che ha come unico obiettivo la ricostruzione di un popolo sovrano. Un progetto per le elezioni europee che sembra molto distante dalla politica di coesione (caratterizzata da una democrazia dinamica ed aperta) di cui l’Unione Europea si dice portatrice.

 

Sarah Sautariello

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi