Elicottero della Marina precipita nel Mediterraneo. Morto uno dei membri dell’equipaggio

L'incidente è avvenuto di notte durante un'esercitazione della Marina Militare. Dei cinque membri a bordo dell'elicottero se ne salvano quattro mentre uno muore durante le fasi di rianimazione.

Ancora in corso le cause dell’incidente.

0

Tragico incidente avvenuto nelle acque del Mediterraneo centrale. Nella notte di giovedì 5 aprile un elicottero della Marina Militare è precipitato in mare con i cinque membri dell’equipaggio a bordo. Quattro di loro sono stati tratti in salvo dai soccorsi mentre uno non ce l’ha fatta. Si tratta dello specialista di volo Andrea Fazio, di stanza a Catania presso il secondo Gruppo elicotteri.

Secondo le prime ricostruzioni dell’incidente l’elicottero SH 212 di Nave Borsini era impegnato in una esercitazione nell’operazione “mare sicuro” quando, in prossimità di nave Borsini, in fase di appontaggio, il velivolo è caduto in mare. Al momento una delle possibili cause dell’incidente potrebbe essere imputata alle difficili condizioni meteorologiche, oltre al fatto che l’operazione era in corso di notte. Il velivolo, infatti, era in assetto “Night Vision Google”, ovvero con l’utilizzo di visori notturni che potrebbero aver compromesso la stabilità del mezzo.




All’operazione vi prendevano parte anche due tiratori scelti della Brigata Marina San Marco. Come detto, quattro membri dell’equipaggio sono stati tratti in salvo e sono fuori pericolo. L’unica vittima, Andrea Fazio, è invece deceduta durante i tentativi di rianimazione a bordo di nave Borsini. I due piloti e i due fucilieri sono riusciti a uscire dall’abitacolo appena il velivolo si è ammarato, mentre lo specialista di volo Andrea Fazio non è riuscito a fuoriuscire ed è stato recuperato dagli operatori subacquei di nave Borsini ancora dentro l’abitacolo.

Alle prime luce dell’alba si sono definitivamente perse le tracce dell’elicottero. Il velivolo era stato infatti ancorato a dei galleggianti ma a causa delle cattive condizioni meteo potrebbe già essersi inabissato. Mentre la nave Borsini è stata diretta verso il porto di Augusta, la Marina fa sapere tramite una nota che sono ancora in corso le esatte cause dell’incidente.

Il Ministro della Difesa Roberta Pinotti ha espresso parole di vicinanza alla famiglia del militare deceduto:

“Ai familiari del maresciallo Fazio va il mio sentimento di vicinanza e quello di tutto il personale della Difesa. Esprimo la mia solidarietà alla Marina Militare”.

Nicolò Canazza

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi