Contrordine: gli esercizi isometrici abbassano la pressione

La notizia di un nuovo studio relativo al rapporto tra esercizi isometrici e persone con la pressione sanguigna alta la apprendiamo dal sito dell’Università del Nuovo Galles del sud.
L’articolo scientifico che documenta la ricerca invece lo trovate su Hypertension Research.
Innanzitutto: cosa sono gli esercizi isometrici (in inglese: isometric resistance training)? La definizione è: esercizi in cui si effettuano contrazioni muscolari statiche, sono esercizi in cui si misura la forza resistente. Caratteristica funzionale è che il muscolo rimane contratto e angolo di giunzione e lunghezza muscolare non variano.
Tutto chiaro? Come al solito un esempio vale più di mille parole: avete presente il plank statico? Oppure appoggiarsi a un muro senza fare sollevamenti? Semplicemente spingendo?  Quelli sono esercizi isometrici.


Gli esercizi isometrici non erano consigliati nelle linee guida sull’attività fisica da consigliare alla persone con la pressione alta, anzi si supponeva potessero essere dannosi.
Facciamo un passo indietro, l’attività fisica in generale è consigliata alle persone con pressione alta? Assolutamente sì, del resto l’attività fisica fa bene per tutto, basta scegliere quella giusta per la propria età, condizione fisica ed esigenze.
Si riteneva però che potesse essere controindicata perché a causa della staticità  la pressione durante gli esercizi, specie se impegnano i grandi gruppi muscolari o prevedono grossi carichi, aumenta di più rispetto ad allenamento dinamico come correre o andare in  bici,
In realtà però lo studio cofirmato come autori principali dai fisiologi Harrison Hansford e  Matthew Jones ha rivelato che non solo gli esercizi isometrici sono sicuri per chi ha la pressione alta ma che hanno anch’essi un effetto positivo che è addirittura paragonabile a quello ottenuto con farmaci.  Inoltre considerato che si tratta di esercizi che richiedono solo pochi minuti (12 minuti al giorno per tre volte alla settimana sono sufficienti per apprezzarne i benefici) sono particolarmente indicati per i tanti che dicono di non fare attività fisica essenzialmente per mancanza di tempo a disposizione.

Roberto Todini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *