Estate e sessualità. Non dimenticatevi di sperimentare

 Estate e sessualità vanno sempre a braccetto. Perché non approfittare di questo periodo estivo per sperimentare cose nuove e abbattere i tabù? Che siate ancora in vacanza o siate appena tornati, poco importa. Questo può essere il momento ideale per giocare e curiosare con la propria sessualità, sia se si è in coppia sia se si è single.

Estate e sessualità vanno molto in sintonia e questo per mille motivi. Sperimentare cose nuove non è mai troppo tardi, anzi è fondamentale per aumentare la propria consapevolezza, per capire cosa davvero ci piace e anche ad abbattere molti tabù. L’estate, infatti, dà un enorme contributo al proprio benessere sessuale. Tra le varie ragioni troviamo la maggiore esposizione dei corpi, la possibilità di uscire più spesso, di conoscere più gente e anche di coltivare più facilmente avventure e passioni estive. Contano, poi, anche gli ormoni che in questa stagione aumentano e la necessità di volersi rilassare lontano dallo stress del lavoro e di voler trasgredire e divertirsi.

É importante ricordarsi sempre che il benessere sessuale è un diritto di tutti gli esseri umani, perciò per prima cosa non bisogna mai giudicare gli altri o permettere agli altri il contrario. Tutto è permesso purché ci sia sempre il consenso e il rispetto dell’altro. E, indipendentemente che sia per amore, per desiderio, che si abbia un partner stabile o uno e più amanti, non bisogna dimenticarsi di fare sesso sicuro.

Sex toys per autoerotismo e in coppia

Poco importa se le vostre vacanze stanno per iniziare oppure sono già finite è sempre utile provare un sex toy. La scelta del sex toy è un passaggio importante verso la conoscenza del proprio corpo e della propria sessualità, da utilizzare sia single che in coppia. Per scegliere quello giusto bisogna ascoltare le esigenze del proprio corpo e se si è in coppia è importante sapere cosa piace al proprio partner. Ce ne sono tantissimi per ogni esigenza, potenziano la creatività, l’aspetto ludico e contribuiscono ad esplorare il desiderio tramite nuove prospettive.

Dildo, vibratore, succhia clitoride, plug anale, doppia penetrazione, rabbit, in silicone, da usare a distanza e usa e getta, ne sono solo alcuni. Ci sono sex toys statici e sex toys dinamici come ad esempio il vibratore, questi ultimi vengono considerati più inclusivi e adatti anche alle persone con disabilità motorie. Sono colorati, divertenti e possono regalarci orgasmi indimenticabili.

Piccolo accorgimento, se dovete ancora partire e dovete intraprendere viaggi in aereo: i sex toys in acciaio, vetro e legno potrebbero essere scambiati per oggetti pericolosi ai controlli di sicurezza, in questo caso è preferibile usare quelli in silicone. Inoltre è consigliabile rimuovere le pile o scegliere quelli con carica USB per evitare eventuali urti durante il viaggio.

Fortunatamente il mercato dei sex toys continua ad essere in forte crescita, soprattutto nell’ultimo periodo. Con il tempo stiamo sradicando il retaggio culturale sull’utilizzo dei sex toys relegato esclusivamente alla pornografia. Moltissime donne, infatti, in Italia ammettono di utilizzarlo durante la masturbazione. Un passo importante che contribuisce a contrastare l’idea patriarcale della donna che pensa a dare piacere esclusivamente al proprio compagno, senza pensare al proprio. Così come anche l’idea, purtroppo ancora diffusa, che il sex toy possa sostituire il proprio partner. Di sexy toys in commercio ce ne sono davvero tantissimi, anche online, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e per ogni tipo di curiosità o consiglio non è mai sbagliato chiedere ad un esperto sessuologo.

Fantasie sessuali

Parlare di fantasie sessuali è davvero molto importante, perché sono il vero motore del desiderio individuale e di coppia. Ognuno dovrebbe per questo conoscere le proprie fantasie. L’esibizionismo e il voyeurismo, insieme alla dominazione e la sottomissione rientrano tra le fantasie più diffuse . Qualunque situazione può diventare una fantasia sessuale dalla più semplice alla più complessa, dalla più tranquilla alla più trasgressiva. Le modalità per attuare queste fantasie sono assolutamente soggettive e la gamma dei comportamenti umani potenzialmente infinita e l’estate aiuta molto in questo senso.

Ma soprattutto è importante comunicarlo se si è in coppia, purtroppo ciò non accade spesso perché c’è il timore di non essere compresi oppure, peggio, di essere giudicati dal proprio partner. Per superare questo timore bisogna sempre ricordarsi che c’è sempre una differenza da ciò che è fantasia, da ciò che si vorrebbe realizzare. Si può avere voglia di fantasticare su qualcosa, ma non avere nessuna voglia di metterlo in pratica nella realtà. Inoltre si dovrebbe entrare nell’ottica che quando c’è consenso e rispetto tutto è concesso.

Sesso anale

Il sesso anale rimane ancora un argomento che continua a dividere le persone tra chi lo pratica da chi assolutamente non lo proverebbe mai. Ovviamente la sessualità non è una gara a chi prova più cose, ognuno deve sempre fare ciò che desidera. Ma se non si sperimenta come si fa a capire se piace o meno?

Sesso libero dai tabù

Quando si sperimentano cose nuove bisognerebbe sempre tenere a mente di non autocensurarsi. Perché quando la colpa e i tabù scompaiono improvvisamente arriva il piacere. C’è chi ama fare sesso senza amore, ci sono le trombamicizie, il sesso anale, il sesso con più persone, c’è chi preferisce il BDSM, chi ama scattarsi foto intime e chi invece preferisce riceverle. Quando si parla di sessualità libera e consapevole non si parla solo di sesso protetto, ma anche di educazione all’emotività, alla conoscenza del corpo, al gender e al rispetto.

Nonostante stiamo facendo passi avanti su questo tema, ancora oggi basta fare una semplice ricerca su internet riguardo termini come “ragazza facile” o come “conquistare un uomo “che si viene subito indirizzati  ad articoli che insegnano alle donne ad  evitare di essere giudicate o a comportarsi in un determinato modo per definirsi brave ragazze e trovare  finalmente l’uomo della propria vita. Un mondo disinformativo che continua purtroppo a fare molti danni. Quindi ben vengano le avventure estive di qualsiasi tipo, il modo di vivere la sessualità non dovrebbe mai avere etichette. Se non ci fossero così tante ipocrisie e pregiudizi non ci sarebbe spazio per i ricatti, gli abusi e per la pressione sociale.

L’importanza della comunicazione in campo sessuale

Capita molto spesso di sottovalutare l’importanza della comunicazione in campo sessuale. Si è convinti che non ce ne sia bisogno. Oppure pensiamo che la comunicazione vale solo per le persone con cui dobbiamo per forza costruire una storia. In realtà, non è solo importante, ma è fondamentale, anche all’inizio di una conoscenza. Si sottovaluta quanto possa essere importante parlare di livelli di desiderio, di fantasie, del proprio concetto puramente soggettivo di sessualità.

Nella sessualità il compromesso è un concetto estremamente difficile, poiché ogni esperienza sessuale richiede il totale consenso dei partner. Quindi anche se può non venire spontaneo in un primo momento o magari pensate di aver sottovalutato questo aspetto, perché non provare a comunicare?

Una piccola parentesi per chi esordisce spesso con affermazioni come: “La mia compagna non ha mai voglia, perché è sempre stanca e per questo io non so più come fare”, chiedetevi sempre se, ogni giorno, state facendo il massimo per rispettare e aiutare la vostra compagna, soprattutto a non relegarla esclusivamente all’accudimento della casa e dei figli. Chiedetevi sempre se non la state trascurando. In tutte le situazioni è importante sempre chiedersi se la comunicazione sia funzionale a migliorarsi e non ad essere egoisti.

 

Roberta Lobascio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *