Farmacista incinta si dimette per il posto fisso, ma il Comune annulla tutto

Addio posto fisso. È quanto accaduto a Massa a Sara Buonocore, incinta di due gemelle, 35 anni, farmacista.

La sera del 31 dicembre, mentre tutti erano intenti a festeggiare, Sara ha visto andare in frantumi la certezza dell’impiego pubblico part time in farmacia. E con lei anche altre 4 persone.




Il posto fisso vinto con concorso pubblico 7 anni fa

Vincitrice di concorso nel 2011, Sara Buonocore era finalmente stata convocata per l’assegnazione del posto che aveva sognato e guadagnato mediante esame pubblico. Ma per poterlo accettare, così come le aveva chiesto il Comune, aveva dovuto dimettersi dalla farmacia privata in cui lavorava a tempo pieno.

E lei lo aveva fatto: si era dimessa il 18 dicembre dopo aver ricevuto dal Comune di Massa delle garanzie scritte e un contratto di assunzione al 31 dicembre 2017 in una farmacia comunale.

Con due gemelle in arrivo – pensava – un orario lavorativo ridotto le avrebbe senz’altro agevolato la gestione familiare. Poi però tutto è crollato.

Il consiglio comunale non approva il bilancio

Il consiglio comunale, la sera del 31 dicembre, non ha approvato il bilancio consolidato, bloccando quindi in Piano assunzioni previsto. Sara, insieme ad altri 4 lavoratori, ha dovuto dire addio alla certezza del posto fisso.

Prima di quel 31 dicembre il sindaco Alessandro Volpi aveva tentato per ben 6 volte l’approvazione del bilancio in consiglio, arrivando a convocare in extremis la consultazione proprio la sera dell’ultimo dell’anno, alle ore 21. Ma ancora una volta non si era raggiunto il numero legale.

In aula era assente buona parte della Maggioranza, e nelle settimane precedenti non si erano presentati i sembri dell’Opposizione né i consigliere della stessa coalizione di governo.




“Non riesco ancora a crederci, è così crudele. Non mi occupo di politica e non capisco come mai dei consiglieri non si presentino per far saltare un bilancio in cui sono previste delle assunzioni in un Paese dove il lavoro manca”, il commento di Sara alla notizia.

Un gioco politico che, ancora una volta, si svolge noncurante delle vite dei cittadini, e in questo caso di una futura mamma, incinta di 6 mesi, farmacista, vincitrice di un concorso pubblico ben 7 anni fa.

L’assessore al personale del Comune di Massa, Silvana Sdoga, fa sapere che l’Amministrazione tenterà di trovare un accordo con gli ex datori di lavoro delle persone che, come Sara, si sono dimesse da un impiego privato per accettare quello pubblico, affinché possano essere reintegrate provvisoriamente in attesa dell’approvazione del bilancio.

Annachiara Cagnazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *