Film d’autore e altri rimedi: il cinema ai tempi del COVID-19

Cinefili, il momento tanto atteso è arrivato. Le piattaforme di streaming finalmente mettono a disposizione bellissimi film da poter gustare (e guardare) gratuitamente.

Pochi sono i piaceri a cui abbandonarsi in questa triste quarantena. La reclusione forzata costringe a fare di necessità, virtù; ma non tutto è perduto. Godiamo di ciò che resta. In fondo, cosa cosa c’è di meglio di un buon bicchiere di Chianti e di un film d’autore?

Il cinema ci permette di evadere in altre realtà, altri mondi, comodamente seduti sul divano. Gli abbonati a Netflix, o ad altre piattaforme di streaming a pagamento, ben o male, hanno a disposizione una vasta scelta di film, molti d’autore, su cui fare affidamento. Tuttavia, chi non è iscritto a nessuna piattaforma, cosa si concede di guardare? La Televisione pubblica non offre una programmazione adeguata, anche se nell’ultimo periodo si sta sforzando parecchio.

E allora, come si fa? Non disperate! La soluzione arriva proprio dalle piattaforme di distribuzione digitale: Digital platform e sale cinematografiche, infatti, hanno messo in atto una campagna di solidarietà per aiutare a sopportare la clausura, rendendo fruibile gratuitamente il materiale pubblicato online.

Film d’autore: The film club e Raypaly

The film club è una piattaforma streaming che ha messo a disposizione degli utenti più di 100 film, sia tra gli ultimi arrivi, che nella programmazione classica. Basta iscriversi per poter godere delle tante pellicole selezionate. Molti film d’autore compaiono tra i titoli, tra cui La bestia uccide a sangue freddo di Ferdinando di Leo.



Imperdibile la visione di L’odio, il capolavoro di Mathieu Kassovitz, con protagonista Vincent Cassel.

I titoli che si trovano su The film club sono svariati. Non bisogna essere per forza un’amate dei film d’autore per usufruire del servizio. Molte commedie, film d’azione e thriller riempiono i rotocalchi digitali della piattaforma. Sarebbe davvero un terribile spreco non approfittarne.

Anche Rayplay, la piattaforma di streaming della Rai, è accessibile gratuitamente e la programmazione è parecchio eclettica.
Titoli conosciuti, pellicole inedite, film d’autore e produzioni indipendenti fanno di Rayplay una chicca da non perdere. Carol; Le idi di Marzo; Snowden; The Wolf of Wall Street; Cosmopolis; Il sapore del successo; La felicità porta fortuna….  la lista è lunga.

Imperdibile il film Nessuno si salva da solo, tratto dal libro di Margaret Mazzantini e diretto dal marito Sergio Castellitto. Il connubio tra i due genera capolavori di una finezza senza pari.





Anche alcune videoteche e istituti cinematografici hanno messo a disposizione del materiale online. E il caso de L’Istituto Luce,  che offre un repertorio tutto italiano; e della Videoteca di Morando, di recente apertura, con più di cinquecento film a disposizione.

Queste iniziative non aiutano soltanto a trascorrere del tempo a casa, ma ricordano che in questo momento di crisi mondiale c’è estremo bisogno d’empatia e di solidarietà. Lasciare libera la fruizione di un film a tutti gli utenti del web è un gesto tutt’altro che banale. E’ la prova che si può essere umani, senza per forza pensare innanzitutto ai guadagni. I cinefili ne saranno sicuramente avvantaggiati, ma questa non è un’iniziativa solo per gli appassionati. Queste piattaforma stanno offrendo una distrazione, un’escamotage per sfuggire a questa routine costretta, anzi, ristretta, in una casa che è diventata per molti una prigione.

Dunque, amanti dei film d’autore e non, preparate plaid e tisana. Preparate una bella bottiglia di vino rosso e un tagliere di formaggi. Preparate quello che vi pare e gustatevi queste meravigliose pellicole messe a disposizione con tanta devozione. Viaggiate verso luoghi sconosciuti, mondi esotici e dimensioni private. Qualsiasi film scegliate per passare un po’ di tempo, avrà un sapore molto diverso, quello del sostegno reciproco.

Antonia Galise

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *