Film Sul Vino: I Nostri Preferiti In Assoluto

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

È venerdì sera e avete cancellato il vostro calendario sociale per godervi un po’ di meritato tempo libero. Prima di rannicchiarvi con una bottiglia qualsiasi e guardare un film qualsiasi, prendetevi un momento per scegliere tra questi abbinamenti film-vino che abbiamo preparato  solo per voi. Non è un segreto che un buon abbinamento di vini possa portare un pasto a un livello superiore, e crediamo che lo stesso valga per i film.

  1. Sideways (2014) Alla vigilia del matrimonio di un uomo, lui e un amico intraprendono un viaggio in auto attraverso la regione vinicola della California. Lo spettatore impara molto sul vino mentre assiste all’evolversi del loro viaggio. Una bella risata e un’ottima esperienza educativa. Questo film si abbina bene al Pinot Nero Duckhorn Goldeneye (2017). Nel corso del film, uno dei personaggi continua a parlare della superiorità del Pinot Nero rispetto a tutte le altre uve. Questo abbinamento è stato scelto per farvi assaporare un autentico Pinot Nero californiano proveniente dalla cantina Goldeneye della dinastia Duckhorn, nella Anderson Valley. Le condizioni di coltivazione del Pinot Nero sono ottimali e questo vino le mette perfettamente in evidenza. Se vi piacciono le ciliegie, i mirtilli rossi e le more, questo vino fa per voi. Questi aromi sono seguiti da sfumature di spezie, salvia e cuoio, grazie ai 16 mesi di invecchiamento in botti di rovere.
  2. Bottle Shock (2008) Ambientato nel 1976, è un grande film sugli inizi dell’industria vinicola in California. Dopo anni in cui il vino francese vinceva i concorsi per lo Chardonnay, una bottiglia prodotta in California batté i suoi concorrenti del vecchio mondo nella famosa degustazione alla cieca oggi nota come “Giudizio di Parigi”. Questo film si abbina bene a Bread & Butter Chardonnay (2019).  Poiché il film è incentrato sull’importanza emergente della produzione di vino, in particolare di Chardonnay, in California, questa è la scelta più ovvia da abbinare a questo film. Questo particolare Chardonnay è delizioso. Il sorseggiatore noterà frutta tropicale, mandorle tostate e persino note di legno di sandalo. Questo Chardonnay è sottoposto a un processo di invecchiamento, che aggiunge una consistenza meravigliosamente cremosa.
  3. Wine Country (2019) Un gruppo di amici d’infanzia si riunisce per una rimpatriata per visitare la regione vinicola della Napa Valley. Questo film vi farà ridere dall’inizio alla fine mentre affrontano i passi falsi delle degustazioni di vino e rivisitano alcuni comportamenti e insicurezze dell’infanzia. Tante risate e tante occasioni per ammirare il paesaggio e prendere appunti sulle cantine che un giorno vorrete visitare. Questo film si abbina bene con DAOU Cabernet Sauvignon Reserve (2019). DAOU è stata fondata da due fratelli e si trova a Paso Nobles. Sarà divertente guardare questo film ambientato nella famosa regione vinicola californiana di Napa, sorseggiando una bottiglia di Pinot Nero, anch’essa proveniente da lì.  Se vi piacciono le note di cassis, mora, ciliegia scura e marmellata di prugne, questo vino fa per voi. Per completare il frutto, noterete note di tabacco e cioccolato fondente.

  4. A Good Year (2006) Un film romantico su un rigido broker britannico che eredita un castello e un vigneto in Provenza, dove ha trascorso un periodo da bambino. Va a sistemare gli affari della tenuta, ma scopre un certo fascino nello stile di vita rilassato. Deciderà di restare o di vendere? Questo film si abbina bene a Chateau Miraval Rose (2021). La cantina e il vigneto si trovano in Provenza e sono di proprietà delle famose celebrità Brad Pitt e Angelina Jolie.  Questo vino fa un parallelo con la storia del film, raccontando la storia di ricchi cittadini che si innamorano dell’atmosfera rilassata della Provenza e decidono di entrare a far parte dell’industria vinicola. Sorseggiando questo vino, si percepisce il profumo di pesca, fragole selvatiche e fiori e si assapora il gusto di ciliegie rosse e albicocche.
  5. Somm (2012) Questo avvincente documentario segue quattro sommelier che si impegnano al massimo per superare il famigerato, difficile e prestigioso esame di Master Sommelier. Questo esame finale ha una delle più basse percentuali di superamento esistenti! Questo documentario si abbina bene a Chateau Pontet-Canet (2014). Perché il documentario è incentrato sul buon vino. No, del grande vino. In realtà, il miglior vino del mondo, questo è un documentario per il quale vorrete spendere un po’. Questo vino è costoso, ma proviene dal vigneto Pontet-Canet, fondato nel 1725. Dopo quasi trecento anni, ora sanno davvero cosa stanno facendo!  Questo vino è davvero qualcosa di speciale. Si sentono cassis, mora e ciliegia nera insieme a leggere sfumature di pepe verde, sottobosco e spezie.

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.